Il Natale si avvicina e da qualche giorno sono iniziate a fioccare i primi spot. Alcuni slogan del passato sono rimasti nella storia e utilizzati nel linguaggio comune. Tra i marchi storici, produttori di pandori e panettoni natalizi, rientra senza dubbio la Melegatti. Che in passato ha utilizzato come testimonial anche la grande attrice Franca Valeri. Quest'anno però, le sue mosse pubblicitarie stanno scatenando critiche e ilarità sul web. Soprattutto grazie alla blogger e giornalista Selvaggia Lucarelli, non nuova peraltro a post provocatori sui Social.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Tecnologia

La Lucarelli ha ironizzato prima l'utilizzo come testimonial di Valerio Scanu e ora un nuovo slogan. Ecco perchè.

Spot Melegatti inneggiante l'amore etero

L'ultimo spot della Melegatti ritrae due persone al letto coperte da lenzuolo e cuscini, delle quali si vedono solo i piedi e le mani.

Le mani, che appartengono in modo evidente a un uomo e a una donna, reggono due cornetti. Lo spot sembra inneggiare all'amore etero, con tanto di slogan eloquente: "Ama il tuo prossimo come te stesso...basta che sia figo e dell'altro sesso!". Al punto da non sfuggire alla Lucarelli, la quale lo ha prontamente postato sul proprio profilo social di Facebook dicendo: «Amici di Melegatti, capisco che il Pandoro con la faccia di Scanu non sia stata l'idea migliore del secolo (...) ma ora buttarla sull'ode all'eterosessualità mi pare troppo».

Il precedente contro Scanu

La Lucarelli aveva già irriso, pure pesantemente, la confezione del panettone Melegatti che ritrae Valerio Scanu come testimonial. Su Twitter aveva messo l'immagine del prodotto con la didascalia: “Quest'anno prendere a coltellate il pandoro per tentare di aprirlo sarà un po' più dolce”.

I migliori video del giorno

Tra i due non scorre buon sangue e già si sono beccati in passato, con vari botta e risposta a mezzo Social. Chissà se anche tra loro scatterà il chiarimento come avvenuto tra la bella blogger milanese e il Gianni nazionale. La prima aveva infatti accusato il secondo di affidarsi a tanto di Social media manager per aggiornare il proprio profilo su Facebook e Instagram.