Dopo un'attesa lunga un anno arriva finalmente la seconda serie del fortunato spin-off di Breaking BadBetter Call Saul è la storia di Saul Goodman (nome fittizio), avvocato senza scrupoli che si è incastrato nelle vite di Jesse Pinkman e Walter White al tempo del loro spaccio di metanfetamina. Nonostante la facciata da voltastomaco sia prepotente, si capisce subito che dietro quell'uomo ci sia molto altro. Il suo vero nome, Jimmy McGill, riecheggia per tutta la prima serie, oltre che nel finale di Breaking Bad.

Pubblicità

Jimmy non è sempre stato Saul, anzi, tutt'altro. La sua "vita precedente" oscillava tra insuccessi e mancanza di denaro, ed è stato solo successivamente che qualcosa è cambiato e l'ha trasformato. La prima serie infatti comincia proprio con un flashforward "after Braking Bad". E' uno sviluppo interessante che ha avuto molto successo e riscontro positivo dal pubblico, tant'è che non si è esitato per la realizzazione di una seconda serie.

In onda su Netflix

Sarà Netflix a trasmettere le puntate della serie 2 in contemporanea con l'America, a un giorno di distanza dalla tv oltreoceano. La puntata 2x01 andrà in onda infatti il 15 Febbraio 2016 e in Italia potremo gustarla il giorno dopo, il 16 Febbraio. Moltissimi fan sono già in fibrillazione per l'evento e online si trovano anche numerose foto promozionali dell'episodio 1 che si intitolerà "Switch".

Bob Odenkirk, l'attore principale, sarà ancora una volta affiancato da Jonathan Banks, interprete di Mike Ehrmantraut, che ha ottenuto un ruolo da protagonista fisso nella serie sebbene il suo personaggio fosse deceduto in Breaking Bad. La cosa è stata possibile proprio perchè Better Call Saul è ambientata nel passato. Le riprese, come in Breaking Bad, si sono ancora svolte ad Albuquerque, in Nuovo Messico.

Personaggi di Braking Bad?

In molti si sono chiesti se ci saranno dei passaggi o camei dei personaggi principali di Breaking Bad all'interno della serie spin-off. Vince Gilligan (ideatore delle due serie, già fortunato sceneggiatore di XFiles negli anni 90) ha avuto dei colloqui con Aaron Paul (Jesse Pinkman), chenon tornerà.

Pubblicità

Non si può dire la stessa cosa però di Anna Gunn (Skyler White) che potrebbe ritornare con qualche partecipazione in alcuni episodi. Sul personaggio di Walter White ci sono ancora parecchi punti interrogativi, Gilligan non esclude nè conferma una possibile apparizione dell'amato-odiato professore di chimica della serie pilota. Ma "mai dire mai", Better Call Saul potrebbe durare abbastanza a lungo da solleticare le voglie più recondite dei vecchi protagonisti. Staremo a vedere, per il momento tutti sintonizzati su Netflix il 16 Febbraio!