Su facebook, come succede spesso in questi casi, si è diffusa in poche ore: 'Uno degli ultimi pilastri della nostra cultura è morto'; 'Lo scrittore, conduttore televisivo, oltre che divulgatore scientifico, Piero Angela, è venuto a mancare', e così via; una notizia che in breve è diventata virale, anche se comunque avrebbe dovuto insospettire il nome della testata su cui è apparsa - 'Giornaleilsole.com - in pratica una bufala come tante altre che, nella fretta di condividere ovunque, pochi si sono preoccupati di verificare.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Tecnologia

La morte di Piero Angela una bufala

Un solerte cronista dell’Adnkronos, ha pensato perfino di telefonare al presunto defunto: 'Cosa vuole che le dica, smentisco' - ha risposto il diretto interessato che, a quanto dice la stessa agenzia, sembra si sia divertito parecchio nell'apprendere la notizia della sua morte sui vari social. La bufala sembra sia nata per effetto del 'rilancio' da parte di una utente di una vecchia, oltre che errata, notizia dal titolo : 'Il pilastro di superquark, Piero Angela, ci lascia all'età di 87 anni', condivisa da un sito non molto aggiornato.

Non è la prima volta che il noto conduttore televisivo viene dato per morto; infatti già a marzo era stata divulgata una notizia simile, sempre sul web, tanto è vero che nel sentire la nuova il noto conduttore televisivo ha reagito esclamando: 'Ancora?' 

Piero Angela compirà 88 anni a dicembre

Nato nel 1928, il giornalista, conduttore televisivo, divulgatore scientifico e scrittore Piero Angela, ha aggiunto all’Adnkronos: 'Certo, mi rendo conto che ormai ho una certa età, ma posso garantire che sto benissimo (compirà 88 anni a dicembre) del resto, come ben sappiamo, questo genere di cose allungano parecchio la vita'. Avrebbe potuto sdrammatizzare, forse in modo ancora più divertente, se avesse preso in prestito per l'occasione la frase pronunciata da Mark Twain sulla sua morte, annunciata per errore sui giornali dell'epoca.

I migliori video del giorno

Infatti, al giornalista che gli chiese informazioni sulla sua salute, senza scomporsi rispose: 'La notizia della mia morte è troppo esagerata'.