#Belen Rodriguez e Andrea Iannone, secondo quanto emergerebbe da un lavoro di osservazione molto attento dei paparazzi, sarebbero sempre più vicini. Più precisamente, è stato il settimanale "Chi", diretto da Alfonso Signorini, ad aver lanciato l'ipotesi su una loro convivenza nel capoluogo lombardo. Nonostante la famosa coppia non abbia rilasciato commenti a proposito, e l'estate passata abbia mostrato una strada ben diversa per i due protagonisti in questione, negli ultimi giorni si ha l'impressione di assistere ad una sorprendente virata. A quanto pare niente è riuscito a scalfire la loro attrazione, e da una forte amicizia potrebbe essere arrivato un sentimento più elevato: l'amore.

Belen e Andrea "osservati speciali"

La teoria del settimanale arriva dopo una serie di appostamenti e scatti fotografici, che ricostruiti a livello temporale hanno mostrato l'escalation del loro rapporto. Dopo che la loro amicizia si era fatta molto intensa durante l'estate (Belen aveva seguito Andrea anche ai box del MotoGp in Austria), Milano sembra essere diventata la patria ospitante del loro nido d'amore. Da due giorni sembra facciano coppia fissa, sia fuori casa che all'interno di essa. Nella città lombarda però hanno fatto molta attenzione a non farsi mai beccare insieme dai fotografi, tanto che la rivista "Chi" parla di "amore nascosto".

L'ansiosa attesa di Andrea Iannone

Andrea Iannone, secondo la rivista di Signorini, avrebbe fin da subito sperato in una storia con Belen, vedendo il suo sentimento crescere sempre di più.

I migliori video del giorno

L'estate è stata difficile per lui, perché la showgirl argentina si è allontanata per ben due volte dalla sua vita: la prima durante il suo riavvicinamento all'ex marito Stefano De Martino, la seconda durante la presunta storia con Marco Borriello. I giorni passati a Ibiza con il calciatore avevano davvero fatto credere in un ritorno di fiamma con il suo ex mai dimenticato, ma alla fine sembra proprio che Iannone sia riuscito a scalare posizioni superando tutti gli avversari.