Lei è Cristel, la figlia di Albano e Romina Power e lui Davor Luksic, un imprenditore croato molto quotato e con un gran bel patrimonio a disposizione. Sono convolati a nozze sabato 3 settembre, nella bellissima chiesa barocca di San Matteo a Lecce. La cerimonia è stata officiata da monsignor Polito, ma ha mobilitato tutto il centro città, che per festeggiare gli sposi è stato addobbato di bianco. 

Gli invitati tra spettacolo e moda

Qualche defezione al matrimonio vip più atteso dell'estate si è registrata: Loredana Lecciso, attuale compagna di Albano, ha pensato bene di non intervenire. Si vocifera che forse il motivo del diniego sia stato un invito ricevuto all'ultimo minuto, ma è più probabile che si sia trattato di una delicatezza che Loredana ha avuto nei confronti della sposina Cristel, alla quale non voleva in alcun modo rubare la scena. 

A conferma di questa seconda ipotesi occorre dire che le damigelle della sposa sono state Benedetta e Jasmine, entrambe figlie della Lecciso: Jasmine è in realtà, figlia anche di Albano, il padre della sposa. Tra gli invitati c'erano molti personaggi del mondo dello spettacolo e della moda, si sono fatti notare: Mara Venier, Michele Placido, le sorelle Biagiotti che vestono Romina Power (apparsa elegantissima con un un colorato caftano in seta), Chiara Nasti e Fancesca Lodo, testimonial della Cris Berry, una linea di costumi firmata da Cristel.

La lunga festa di nozze

La festa di nozze è iniziata la sera prima del matrimonio e si è svolta sulla spiaggia dorata di Lecce. Si è tenuta prima una cena riservata agli intimi degli sposini e poi una vera e propria festa lunga due giorni. Dopo le nozze, si sono ritrovati tutti nella storica masseria La Mea, nel complesso di proprietà della famiglia Carrisi a Cellino San Marco. Il menù scelto dalla coppia (o da Albano, papà di Cristel) era un catering realizzato da un ristorante fiorentino, che prevedeva un misto di carne e di pesce che è stato moto gradito dagli invitati.

Niente lista nozze per Cristel e il marito, sono entrambi amanti della natura e hanno scelto di far devolvere i doni di parenti e amici ad una associazione onlus per la salvaguardia degli oceani.