"Il diavolo in me tace, non mandatemi in carcere, fatemi continuare il mio percorso ai servizi sociali". Queste le parole di un Corona che si definisce cambiato, maturato dopo la dura esperienza che l'ha visto recluso dietro le sbarre. Adesso, dietro quello sbarre, l'ex fidanzato di Belen Rodriguez non ci vuole più tornare. Sa che il verdetto del giudice di pace Ambrogio Moccia potrebbe rappresentare un ritorno a quella depressione che l'aveva vessato per lungo tempo e da cui si è ripreso solo da poco. "Ho scontato la mia pena. Ho trascorso due anni e mezzo in carcere, quattro mesi in comunità e da ottobre 2015 sono in affidamento ai servizi sociali.

Ora rischio però di tornare in prigione. La cella, l'isolamento, le condizioni pietose e i volti degli altri detenuti ritornano nei miei incubi. Vi prego, non fatemi tornare dietro le sbarre. Sono appeso a un filo. Chiedo solo che mi venga riconosciuto quello che è legittimo. Dovesse andare male, affronterò la vita come sempre a testa alta."

Il pentimento di Corona

Il giudizio sulla continuazione di pena, che avrà ad oggetto i reati di bancarotta, estorsione e corruzione, infatti, rappresenta un bivio per la vita del tatuatissimo fotografo. Da una parte, la continuazione di un periodo, già iniziato in prova, presso i servizi sociali, dall'altra, la soluzione peggiore, il carcere, per la seconda volta. Il discorso contrito di Corona continua così: "Ho fatto una marea di errori, a causa della mia follia e del diavolo che ho dentro che non si è fatto più sentire".

I migliori video del giorno

Diavolo "che mi ha fatto fare enormi cavolate ma anche cose importanti che mi hanno permesso di essere quello che sono". Insomma, se è vero che da un lato emerge il pentimento di un uomo che ha già toccato con mano il fallimento delle proprie azioni criminose, dall'altro si evince anche un certo orgoglio nell'essere, al di là di tutto, se stesso. 

Se in un primo momento poteva apparire come un personaggio detestato dal pubblico italiano, con i suoi comportamenti arroganti e dietro le righe, oggi Fabrizio inizia a conquistare, con la propria spontaneità, le simpatie di coloro che ne avevano censurato la condotta. In attesa di conoscere il verdetto, vi invito a seguire tutto il Gossip in diretta, cliccando sul bottone in alto.