La seconda stagione di Stranger Things è pronta a debuttare su Netflix nell'estate 2017: i fan impazienti non vedono l'ora, infatti, di scoprire i destini dei quattro ragazzi di Hawkins. I creatori della serie, i fratelli Matt e Ross Duffer, hanno rivelato importanti news al magazine Entertainment Weekly, idem TvLine che ha annunciato altre notevoli anticipazioni.

Stranger Things 2: chi ci sarà e cosa accadrà?

Per ora sappiamo che la seconda stagione sarà ambientata di nuovo a Hawkins e seguirà le vicende degli stessi personaggi, oltre all'introduzione di nuovi attori nel cast: saranno infatti riconfermati Noah Schnapp e Joe Keery, che interpretano rispettivamente Will Byers e Steve Harrington, mentre Sadie Sink (American Odyssey) e Dacre Montgomery (Power Rangers) saranno i nuovi volti che vedremo sullo schermo.

La nuova stagione sarà composta da 9 episodi, ambientati circa un anno dopo gli eventi della prima, precisamente nell'autunno del 1984. I due nuovi attori interpreteranno Max (Sadie Sink), una giovane ragazza dal carattere forte, sicuro e dal temperamento "mascolino", non proprio tipico delle ragazze dell'epoca, che adora andare in giro in skate ed è sospettosa di tutte le persone che la circondano; l'altro personaggio sarà Billy (Dacre Montgomery), fratello maggiore di Max 17enne, ragazzo muscoloso, attraente e sicuro di sé, che odia i bambini e guida una Camaro nera. Billy nasconde, però, una natura violenta ed impensabile: saranno vere le voci attorno a lui secondo cui avrebbe ucciso qualcuno in una scuola frequentata anni prima?

In Stranger Things 2 torneremo nel mondo del "Sottosopra", rivedremo Mike (Finn Wolfhard), Joyce (Winona Ryder), Dustin (Gaten Matarazzo) e gli altri ragazzi.

I migliori video del giorno

Ci sarà invece Eleven? Ross Duffer ha dichiarato: “Non lo sappiamo ancora, abbiamo lasciato la cosa in sospeso per ora.

Stranger Things 2, gli anni '80 e James Cameron

Come già sappiamo, la prima stagione della serie tv horror-fantasy si ispirava in modo plateale agli anni '80 e a film come I Goonies, E.T., Alien e La Cosa; questa seconda stagione, invece, sarà dominata dallo stile del regista James Cameron, come ha dichiarato Matt Duffer: "Credo che il motivo per cui i suoi sequel abbiano successo sta nel modo di renderli diversi senza perdere le caratteristiche che aveva l’originale. Perciò prendere spunto dal suo cinema, da ciò che fa, e cercheremo di catturare un po’ di magia dai suoi lavori."

Il mondo parallelo e alternativo del "Sottosopra" verrà esplorato ancora di più in questa stagione; Matt e Ross Duffer, infatti, hanno spiegato che ci sono tante cose che ancora non si conoscono sul "Sottosopra", che questo porta per una dimensione parallela e alternativa è stata aperta, e quindi vi sono molte domande senza risposta. Il mostro sarà davvero morto e, soprattutto, sarà l'unico?

Che cosa ci dobbiamo aspettare, quindi, da questa seconda stagione di Stranger Things? Diventerà un'antologia, forse? Staremo a vedere.