Scoppia la polemica all'interno dello studio di Uomini e donne trono classico: le anticipazioni di queste ultime registrazioni rivelano che ci sono delle novità importanti riguardanti il tronista in carica Riccardo Gismondi, il quale non ha per niente apprezzato il comportamento della sua corteggiatrice Camilla che ad oggi continua ad essere una delle favorite per la scelta finale in programma tra dicembre e gennaio del prossimo anno.

Spoiler Uomini e donne: Camilla e Giulia, cosa nascondono?

Cosa è successo di così grave tanto da far sì che Riccardo cambiasse idea nei confronti della bella Camilla? Le anticipazioni rivelano che in studio sono arrivate delle segnalazioni riguardanti la giovane ragazza, la quale avrebbe stretto un rapporto d'amicizia alquanto sospetto con Giulia De Lellis, una vecchia conoscenza degli spettatori di Uomini e donne.

Secondo Riccardo, però, questa amicizia nasconderebbe qualcosa di 'losco' nel senso che si è ipotizzato che le due possano far parte della stessa agenzia e quindi in un certo senso Camilla si sia affidata alla De Lellis per ricevere consigli su come comportarsi in trasmissione.

Le anticipazioni su Uomini e donne rivelano che questo sospetto serpeggia non soltanto in Riccardo ma anche in Tina Cipollari e forse anche in Maria De Filippi, la quale ha chiesto a Camilla di dire tutta la verità e magari di prendere anche le distanze da Giulia, visto che ha ammesso di essere realmente interessata a Riccardo e di non voler rinunciare a lui per qualcosa di infondato.

Ecco la reazione di Riccardo

Il colpo di scena è arrivato nel corso dell'ultima registrazione di U&D trono classico di qualche giorno fa: Camilla è stata 'interrogata' dalla redazione e alla fine ha ammesso di essersi rivolta a Giulia perché voleva avere dei consigli per far sì che Riccardo la portasse in esterna, visto che nelle ultime puntate l'aveva un po' trascurata.

I migliori video del giorno

Il tronista sembra aver capito le motivazioni della ragazza ma al tempo stesso ha precisato che da questo momento in poi non è più disposto ad accettare eventuali errori.