Nel 2015 Stefano Sollima, re incontrastato del nuovo Cinema di genere italiano, ottenne un enorme successo di pubblico e critica con "Suburra", un thriller- noir basato sull'omonimo romanzo di Carlo Bonini e Giancarlo De Cataldo, già autore di "Romanzo criminale"incentrato sugli scandali politici nella capitale e gli intrighi tra Stato e malavita organizzata.

A distanza di un anno giunge la notizia - già nell'aria da un po' di tempo - dell'inizio delle riprese della serie televisiva - dal titolo "Suburra" - che verrà distribuita dalla piattaforma streaming più in voga e seguita del momento, Netflix. Ad alternarsi alla direzione della serie saranno nomi del calibro di Michele Placido, già regista di film gangster come "Romanzo criminale" e "Vallanzasca - Gli angeli del male", e registi emergenti come Andrea Molaioli e Giuseppe Capotondi.

La trama

La serie "Suburra" ha una connotazione temporale diversa, in quanto è ambientata pochi anni prima dello scandalo politico realmente accaduto a Roma, al quale si ispira il film. I loschi interessi della Chiesa, della politica e della piccola e grande criminalità organizzata e non, si intrecciano all'interno di un thriller nel quale non esistono personaggi positivi, e a dominare sono soltanto un clima marcio e senza scampo, e la sete di potere.

Cast e produzione

Nel cast di "Suburra" troviamo tantissimi volti noti del cinema italiano: Francesco Acquaroli nel ruolo di Samurai, Alessandro Borghi che interpreterà nuovamente Numero 8 come nel film di Sollima, così come Adamo Dionisi e Giacomo Ferrara torneranno nei rispettivi ruoli di Manfredi e Spadino Anacleti. Inoltre ci saranno Claudia Gerini, Filippo NIgro ed Eduardo Valdarnini.

I migliori video del giorno

A produrre la serie per Netflix sarà Cattleya, autentica garanzia nel settore, visti gli enormi successi di "Romanzo criminale" e "Gomorra"in collaborazione con RaiFiction. "Suburra", infatti, sarà trasmessa anche dalla Rai, chiaramente dopo la premiere su Netflix.

In attesa di ulteriori informazioni non resta che aspettare, e magari i fan più scatenati e impazienti potranno rivedersi, nel frattempo, il bellissimo film di Sollima.