Esiste solo una serie a nostro giudizio paragonabile a "True detective" ed è la creatura di Ray McKinnon "Rectify" la cui terza serie Sky AtlanticHd manderà in onda il 6 gennaio del 2017: nell'attesa i fan potranno abbeverarsi alla fonte di Sky Box Set, per le prime due, fino al 16 gennaio 2017. La storia è a tutti nota ma noi la ripetiamo come reminder: c'è Daniel Holden (Aden Young) che esce dal braccio della morte di un penitenziario dopo 17 anni - era stato condannato per avere ucciso la sua ex ragazza - perché la prova del dna è a suo favore. Nell'ordinamento giudiziario statunitense la pubblica accusa è come un cane arrabbiato e tenta in tutti i modi di riportare dentro Daniel che invece vive in una sua nube: deve riadattarsi alla vita fuori del carcere che come insegna l'Adriano Sofri di "Le prigioni degli altri (Sellerio)" è un lavoro a parte.

Ha problemi di identità: è recluso fuori e recluso dentro, per continuare nella metafora di Sofri. In questa sua ricerca è aiutato dalla cognata Tawney (Adelaide Clemence) fervente cattolica. "I dolori del giovane Holden" vengono ritmati dalla musica di Gabriel Mann che è una vera e propria rivelazione, da seguire. Mentre spiccano le personalità forti della sorella Amantha (Abigail Spencer) che ha una storia con l'avvocato di Daniel, Luke Kirby (Jon Sterne). Ma la vera forza di rectify - già dal titolo: quell'infinito inglese, raddrizzare - è il suo essere un viaggio nella coscienza di ognuno di noi. Sembra un'opera letteraria - un Delitto e Castigo dei giorni nostri - e di citazioni letterarie e teologiche è assortito: Ray McKinnon è evidentemente una persona colta.

I migliori video del giorno

E' lento "Rectify", ma forse è la sua forza: la vita non può essere un gongolarsi a vicenda. Bisogna passare dal foro interno - Sant'Agostino è citatissimo nella serie - al mondo delle immagini esteriori. Ha ucciso la sua ragazza Daniel Holden? Forse non è questa la domanda che vuole indurci McKinnon: ha ritrovato una sua identità spendibile nella sua nuova realtà, il mite Daniel? Nella terza serie avremo le risposte.