Scientology, o più correttamente la Chiesa di Scientology, è un movimento religioso con sede negli Stati Uniti che vanta tra i suoi seguaci nomi illustri, tra i quali Tom Cruise, John Travolta, Nicole Kidman (ma solo per un periodo) e l’italianissimo Roby Facchinetti, dei Pooh. Circondata da misteri e commenti entusiastici da parte dei suoi fedeli, Scientology, nei giorni scorsi, ha subito un grave attacco da una ex seguace del movimento che ha deciso di rivelarne gli aspetti più inquietanti e controversi attraverso niente meno che una serie televisiva ad esclusiva del canale americano A&E, dal titolo “Leah Remini: Scientology e le sue conseguenze”.

Scientology, che delusione

Leah Remini, attrice americana, è il nome della coraggiosa ex seguace di Scientology che è riuscita a coinvolgere la A&E per parlare dei retroscena di uno dei movimenti più famosi nell’era moderna. Rivelazioni sconvolgenti, attacchi mirati, critiche feroci sono alcuni degli aspetti più incisivi di cui parlerà la nuova serie. Leah Remini comincia con il rivelare che secondo i fedeli del movimento, il famoso attore Tom Cruise, noto attivista di Scientology, viene considerato a tutti gli effetti come una sorta di messia in grado di cambiare le sorti del pianeta. E, a proposito di famosi seguaci, la Remini affermerebbe che solo le celebrità riceverebbero trattamenti preferenziali rispetto alle persone comuni che fanno parte del movimento.

Stanze speciali riservate per i corsi, dove solo i famosi possono avere accesso, servizi particolari a domicilio effettuati dai membri della Sea Org, collegato con Scientology, che vengono trattati come schiavi alle dipendenze personali dei vip. Entrando nel dettaglio della filosofia professata, il famoso Ponte, alla cui fine il seguace può definirsi trasformato da essere umano normale a essere di livello superiore, secondo quanto affermato dalla Remini è del tutto deludente.

In realtà, una volta superato l’ultimo livello, si viene informati che Dio è una bugia e che i livelli da superare sono ancora diversi, ma che soprattutto non sono gratis. Migliaia di dollari senza una fine, avrebbe affermato Leah Remini, per raggiungere livelli sempre più alti.

Il lavaggio del cervello

In Scientology, prosegue l’attrice, viene fatto un vero e proprio lavaggio del cervello affinché non vengano divulgati i segreti della setta.

Una costrizione mentale che impedisce ai seguaci di leggere o consultare fonti che non siano provenienti dal movimento religioso e la cui trasgressione comporterebbe punizioni non ben definite. Le riunioni, a porte rigorosamente chiuse, vengono filmate e le registrazioni conservate per un eventuale uso contro persone che un domani decidessero di uscire dal movimento mentre i bambini verrebbero considerati come piccoli adulti e in quanto tali trattati.

Insomma, un quadro non proprio edificante quello fatto da Leah Remini su Scientology, ma che sicuramente riscuoterà un grande successo attraverso la serie televisiva. Intanto l'attrice, per maggiore tutela, avrebbe chiesto 1,5 milioni di dollari come risarcimento per essere stata ostacolata dal movimento religioso nella realizzazione della Serie TV e per aver rischiato di essere screditata come attrice a Hollywood.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!