La prima puntata di MasterChef 6 inizia con la tradizionale eliminazione: 150 concorrenti hanno affrontato la prima prova che consisteva nella preparazione di una pietanza a crudo. 50 concorrenti sono stati scartati dalla prima fase di selezione. La seconda fase di selezione per i 100 aspiranti chef consisteva nella preparazione dei loro cavalli di battaglia.

Le pietanze preparate sono state assaggiate dai quattro chef Antonino Cannavacciuolo, Joe Bastianich, Carlo Cracco e Bruno Barbieri.

Tra i concorrenti, c'è chi ha deciso di intraprendere questa avventura per potere cambiare lavoro, chi lo fa per un senso di riscatto e chi invece lo fa per pura passione.

Tra gli aspiranti chef, troviamo anche una vecchia conoscenza, Gianluca, che anche questa volta non è riuscito a conquistare il consenso dei giudici. "Masterchef ti porta sfiga a te, stammi a sentire" ha detto lo chef Antonino Cannavacciuolo.

I concorrenti passati

Tra gli aspiranti chef che sono riusciti a passare la seconda fase di selezione c'è Gianni con il suo uovo in camicia, ci sono quattro donne con una grande passione per la cucina (Barbara, Maria, Vittoria e Margherita) e c'è Valerio, che con la sua grande simpatia è riuscito a conquistare il consenso dei giudici.

C'è Ales, un ex insegnante d'asilo in pensione che anche se con qualche perplessità in merito all'estetica del piatto, riesce a conquistare i giudici.

C'è anche Carlotta che durante la preparazione racconta le motivazioni che l'hanno spinta a diventare avvocato. E poi c'è Giulia con le tagliatelle, Roberto con il gustoso passatello su crema di squacquerone, Antonella con il suo grande sogno di aprire un vecchio mulino abbandonato per produrre la farina e l'architetto impacciato Gabriele, con la sua pietanza a base di carne.

I concorrenti eliminati

Tra i concorrenti eliminati durante la seconda fase di selezione oltre a Gianluca, c'è Michele, un ragazzo di 21 anni che ha ripetuto per quattro volte il liceo artistico e che ora sta studiando in una scuola privata per poter accedere un giorno all'università. Antonino Cannavacciuolo per smuovere il ragazzo dice: "Hai 21 anni, per forza va tutto male, sembri un morto, ti guardo in faccia e penso che sei uno sfigato". Ci sono poi Lorenzo, Luca e Vito, i tre concorrenti che hanno ricevuto le critiche peggiori.