E' stato uno dei volti più belli tra le attrici statunitensi, famosa in tutto il mondo.

Stiamo parlando di Melanie Griffith, l'attrice in una recente intervista al Magazine "Porter" ha dichiarato di essere pentita dell'eccessivo uso della chirurgia estetica che quasi l'ha portata a non riconoscersi più. Specchio della sua immagine però non è stato il suo riflesso, bensì tutte le persone intorno a lei come amici, parenti, fan che incontrandola per strada quasi non la riconoscevano più, tanto da farle scattare un campanello d'allarme che l'ha portata a guardarsi davvero, rendendosi conto di aver quasi rischiato di perdere il suo aspetto.

Oggi, consapevole, la Griffith ha deciso di intraprendere un nuovo percorso, si è rivolta infatti ad altri medici che tenteranno di porre rimedio agli eccessi e agli errori fatti, attraverso interventi correttivi, che dovrebbero ridarle lineamenti più naturali facendola così riappropriare della parte di sé che non le appartiene più.

Nonostante l'attuale cattivo rapporto con la sua immagine, l'attrice però ha sempre condiviso con i suoi 256 mila follower su Instagram foto che la ritraggono in diversi aspetti della sua quotidianità a volte anche senza make- up e nonostante l'immagine che ci troviamo davanti è molto lontana da quella che in molti ricorderemo e che risale al film "Una donna in carriera" del 1989.

La Griffith mostra i suoi 58 anni in tutta la sua naturalezza e bellezza senza paura del giudizio che si sa molto spesso nel web è più pungente, e che negli ultimi anni non l'ha mai risparmiata.

Per i più curiosi il profilo Instagram è: melanie_griffith57

Le altre pentite

Oltre Melanie Griffith ci sono anche altre le icone del cinema e della televisione che risultano pentite dall'uso della chirurgia estetica , tra queste, Meg Ryan, Nicole Kidman, Carla Bruni, Hunter Tylo (la Taylor di Beautiful) e molte altre che, ad oggi, preferirebbero tornare indietro, ritrovandosi davanti lo specchio con un viso sicuramente con più rughe, ma poco artefatto, che segna sì il tempo trascorso ma che dà anche il giusto valore al loro vissuto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto