Il trend topic on line degli ultimi giorni può sicuramente essere individuato nella spiacevole disavventura che ha visto protagonista il noto rapper italiano Guè Pequeno: il membro della Dogo Gang è infatti incappato in un incidente social che, molto probabilmente, segnerà la sua immagine per sempre, una gaffe che il pubblico non dimenticherà facilmente.

Pubblicità
Pubblicità

Il video a luci rosse di Guè Pequeno

Non più di tre giorni fa l' autore di 'Gentleman' ha pubblicato accidentalmente un video a luci rosse sul suo profilo instagram, attualmente seguito da centinaia di migliaia di utenti. La clip – che ritrae il rapper intento a praticare il più classico degli atti di autoerotismo mentre rivolge apprezzamenti non esattamente galanti alla misteriosa destinataria del video messaggio – è stata rimossa dalla pagina ufficiale dell'artista dopo pochi minuti, ma a quel punto, purtroppo per Guè Pequeno, era ormai troppo tardi; il contenuto era stato infatti già ricaricato su YouTube da innumerevoli utenti.

A sinistra Guè Pequeno, a destra Selvaggia Lucarelli.
A sinistra Guè Pequeno, a destra Selvaggia Lucarelli.

Nelle ore successive il video ha iniziato a circolare in rete, dapprima sulle varie pagine facebook e instagram che quotidianamente seguono le dinamiche del rap italiano, successivamente sui siti e blog magazine di settore, arrivando nel giro di poche ora ad occupare un significativo spazio sui portali delle principali testate giornalistiche italiane.

Il pensiero di Selvaggia Lucarelli

La clip ha suscitato reazioni contrastanti dentro e fuori la comunità hip hop italiana: in molti hanno voluto ironizzare sull'accaduto, altrettanti, come ad esempio il rapper Clementino, hanno espresso sostegno all'autore di 'Bravo Ragazzo', altri ancora hanno semplicemente sentito il bisogno di esprimere un pensiero al riguardo.

Pubblicità

Tra questi anche la nota blogger e opinionista Selvaggia Lucarelli, che poche ore dopo la diffusione del video, ha dedicato alla vicenda alcuni tweet ed un post sulla sua popolarissima pagina facebook.

La Lucarelli ha voluto sottolineare come, nella sua idea, il 'vero dramma' nella vicenda di Guè Pequeno sia da individuare nel fatto che anche un personaggio così popolare, che avrebbe notevoli possibilità di conoscere ragazze, si riduca a praticare autoerotismo 'davanti a un avatar'.

La blogger ha dunque individuato nella vicenda una fotografia sociale dell'Italia contemporanea, ed ha invitato l'universo maschile a tornare ad utilizzare metodi di corteggiamento più tradizionali, queste le parole dell'ex moglie del figlio di Adriano Pappalardo: 'Amici uomini, ritornate a chiederci di uscire, anziché a chiederci di uscire una fotina'.

Leggi tutto