Da diversi anni il TG satirico "Striscia la notizia" si è distinto per le sue esclusive e anche per le aggressioni subite da alcuni degli inviati. La cosa si è ripetuta e Vittorio Brumotti e i due cameraman che lo seguivano e che sono stati assaliti dopo che avevano filmato lo spaccio di stupefacenti al Parco della Montagnola a Bologna. Il tutto è accaduto dopo che Brumotti ha utilizzato il suo megafono per denunciare l'attività illecita.

Circa dieci stranieri lo hanno aggredito e gli hanno derubato due telecamere. Secondo il comunicato emesso dall'ufficio stampa della trasmissione poco prima uno spacciatore insieme alla droga ha cercato di vendere armi tra cui pistole e kalashnikov.

Brumotti e troupe di Striscia aggredita, i responsabili

Tra i responsabili dell'aggressione sono stati identificati due gambiani. Uno dei due è minorenne, ha 17 anni, e l'altro da poco maggiorenne, ha vent'anni.

Entrambi sono pregiudicati e senza fissa dimora. Non è ancora chiaro se i due sono direttamente coinvolti e per questo motivo sono in corso delle verifiche. Una task force dell'Arma specializzata in reati legati alla droga in seguito all'accaduto ha eseguito una serie di arresti nella zona. L'operazione è terminata con l'arresto di 5 stranieri con età che va dai 19 ani 32 anni tutti senza fissa dimora e disoccupata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

Nell'accaduto è rimasto coinvolto anche un italiano che è stato rapinato dopo essersi intromesso nella bagarre tra gli stranieri e la troupe di Striscia la Notizia. Non lontano dalla stazione ferroviaria dove è situato il giardino pubblico da diverso tempo è presente lo spaccio di droga spesso ad opera di cittadini centrafricani senza fissa dimora. Valter Giovannini, procuratore aggiunto, ha sottolineato diverse volte la necessità di apporre una modifica alle leggi che impediscono l'applicazione della custodia in carcere per chi si macchia del reato di spaccio in strada.

Le aggressioni subite dagli inviati Mediaset e Rai

Ci sono stati molti episodi di aggressioni ai danni delle troupe Rai e Mediaset. Pochi giorni fa ad Ostia ha fatto notizia l'aggressione subita da una troupe Rai da parte di un membro della famiglia spada. Nel 2003 anche un altro storico inviato di Striscia la notizia è salito agli onori delle cronache per una aggressione, questa volta subita dall'ex direttore di Rai 1 Fabrizio Del Noce che lo colpì con una microfonata.

Anche Le Iene sono da assimilare alle vittime di aggressione, proprio nel 2012 una troupe della trasmissione di Italia Uno denunciò una aggressione da parte di Luca Barbareschi durante un servizio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto