Il conduttore di Colorado Paolo ruffini ammette che, effettivamente, con la sua fiamma Diana del bufalo, nei mesi scorsi c'è stata una rottura. Ora, i due, parrebbero essersi riavvicinati, tutto questo dopo una turbolenta estate in cui la bella Del Bufalo, sarebbe scappata con un altro: "Ora stiamo di nuovo insieme", confessa Ruffini che aggiunge "Ma quest'estate era fuggita con uno e poi è tornata".

IL TRADIMENTO

Secondo il conduttore infatti, Diana Del Bufalo si sarebbe messa con un altro, un chirurgo plastico: "un certo Finocchi" , ammette ai microfoni de "La Zanzara", il comico toscano.

L'attore ha poi ricordato quanto spesso possano avvenire questo tipo situazioni nel mondo dello spettacolo. "Un mio ex collaboratore se l'è fatta con la mia ex, che tra l'altro riteneva che a letto fosse migliore di me". Tornando alla chiacchierata relazione con la Del Bufalo, Ruffini precisa che fra i due sembra essersi tutto normalizzato, nonostante il tradimento estivo. Infatti, il volto di Italia 1, ha sottolineato quanto la giovane presentatrice parli con lui anche della "fuitina" incriminata, quella con l'avvenente chirurgo plastico: "Gli ha dato ottimi pareri sessuali".

Infine, il simpatico toscano, sembra volersi togliere qualche sassolino dalla scarpa sull'intimità con la giovane partner: "Ha ancora un bel bosco tra le mutande, ogni tanto le consiglio di radersi" ha chiosato Ruffini.

Sollecitato dalle domande di Giuseppe Cruciani, Ruffini ha confessato di esser stato costretto a circoncidersi, da piccolo, per questioni sanitarie:"L'urologo me lo consigliò anni fa per via di un piccolo problema".

IL CASO BOLDI - DE SICA

Poi l'anchorman di Colorado si è anche spinto in un commento su Boldi e De Sica, colpevoli di aver avanzato delle perplessità, in merito al nuovo capitolo di "Vacanze di Natale". La pellicola, prodotta da Elio De Laurentiis, racchiude spezzoni dei vecchi episodi della fortunata serie. Cristian De Sica avrebbe spiegato quanto Ruffini non sia un regista e, assieme a Boldi, ha aspramente criticato quest'operazione.

"Boldi e De Sica rimangono dei miti, e dai miti prendo anche gli schiaffi, ma dovrebbero ringraziare De Laurentiis per aver fatto questa celebrazione dei loro lavori".

Poi a Ruffini è stato chiesto il suo pensiero su Fausto Brizzi, suo amico e regista di alcune pellicole. "Hanno fatto male a togliere il suo nome dal film", ha spiegato il comico. Dopo il caso delle molestie infatti, Ruffini e Brizzi non si sarebbero più sentiti, nonostante l'amicizia.

Tuttavia, il toscano ha ribadito le sue perplessità per quei provini organizzati nell'appartamento del regista: "Io non ho mai chiamato le attrici per i provini a casa mia".

Il conduttore si è anche fatto una sua idea personale su Asia Argento, una delle prime attrici a segnalare le molestie ricevute da personalità di spicco del cinema. "Mi ricorda Betty Boop incazzata nera. Lei si incazza con tutti.

Ma quale icona", ha concluso Ruffini.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto