Romina Power, che è sempre molto attiva sui social network, ha trovato l'occasione anche questa volta per parlare e dire la sua tramite Instagram. Questa volta nulla a che vedere con la storia che la rende protagonista al centro delle cronache rosa per il triangolo amoroso. [VIDEO]Romina ha commosso il web con la sua umanità ed il suo essere sempre attenta a quello che le accade intorno. Ha infatti commosso il popolo social per la speciale dedica alla sua amica stilista Laura Biagiotti, scomparsa lo scorso maggio 2017. Tra le artiste c'era un rapporto di amicizia che le ha sempre tenute vicine. In più occasioni la cantante italoamericana ha anche sfoggiato i lunghi kaftani col marchio proprio della stilista romana.

La dedica per Laura è avvenuta tramite social al termine della fashion week di Milano. Lavinia per la prima volta ha sfilato in passerella da sola senza sua mamma, per presentare le nuove collezioni dell'atelier e così la Power ha deciso di dedicarle un pensiero ovviamente applaudendo anche il coraggio della figlia che si è messa in gioco dopo l'addio di sua mamma. Anche in questo caso il post pubblicato su Instagram ha raggiunto una serie di like da parte dei tanti follower che ogni giorno seguono l'ex moglie di Carrisi.

Romina contro la sua nazione

La figlia dei due divi di Holliwood è sempre più attiva sui social e in più occasioni, ha usato il suo profilo Instagram sia per condividere le sue emozioni positive che quelle negative. I post pubblicati dalla Power richiamano sempre una forte attenzione da parte dei fan e quindi forse, anche per questo motivo Romina ha affidato il suo appello tramite un post.

Questa volta Romina Power ha utilizzato il suo social per fare un'aspra critica nei confronti del Presidente degli Stati Uniti D'America: Donald Trump. [VIDEO]Più volte l'artista ha dichiarato di non riconoscersi più in quella che è diventata la sua nazione ma stavolta l'attacco viene in merito alla questione dell'uso delle armi. Romina ammette di vergognarsi della sua Nazione poiché non ritiene giusto che chiunque, anche un minorenne possa utilizzare delle armi e farne una strage. La reazione schock arriva dopo qualche giorno dalla strage della Florida che ha visto morire molte vittime innocenti per mano di un folle. E ancora, l'artista stizzita sempre sui social si domanda: "Dov'è la libertà se non c'è libertà di vivere."

Parole che sono state accolte da un vero e proprio plebiscito di persone che hanno subissato il post di like e sicuramente fanno riflettere davvero tutti.