Tutto pronto per la nuova edizione del Festival di Sanremo, che quest'anno spegne le 68 candeline. A guidare la manifestazione canora saranno Claudio Baglioni (anche direttore artistico) e la nota showgirl Michelle Hunziker. Andiamo a scoprire insieme chi è il papabile vincitore del festival.

Pubblicità
Pubblicità

Le canzoni in gara

Tra gli artisti più attesi c'è sicuramente Annalisa con il brano "Il mondo prima di te": si tratta della solita canzone d'amore tipica sanremese, ma questa volta potrebbe esaltare tantissimo la sua splendida voce. Occhio a lei, perché potrebbe essere una sorpresa di questo Festival. Altra possibile rivelazione è certamente Giovanni Caccamo, che farà trionfare l'orchestra nella sua "Rivederti", ma le chances di vittoria sono abbastanza residue per il giovane cantante siciliano.

Sanremo 2018: artisti in gara e novità del festival ligure
Sanremo 2018: artisti in gara e novità del festival ligure

Un vero e proprio ruolo di outsider potrebbe giocarlo la band indie Lo Stato Sociale: il gruppo guidato da Lodo Guenzi ha grandissimo successo tra i giovani e la loro attenzione verso i problemi reali della nostra epoca insieme con la crudele ironia contenuta nei testi, potrebbero riservare qualche problema in più a chi dovrà decidere il vincitore. In ottica premio della critica sono in corsa apertissima grazie al loro brano "Una vita in vacanza".

Pubblicità

Tra le altre proposte giovani, bisogna fare attenzione ai The Kolors, che hanno una fanbase molto nutrita pronta a sostenerli per la canzone intitolata "Frida". Ovviamente tra le certezze per la corsa al primo posto ci sono anche Noemi e Nina Zilli, i loro brani sicuramente avranno moltissimo successo nelle radio a partire dal giorno seguente la prima esibizione.

I Pooh e altre vecchie conoscenze

Da segnalare la partecipazione massiccia di personaggi di vecchia conoscenza del Festival.

Roby Facchinetti e Riccardo Fogli gareggiano insieme con "Il segreto del tempo", mentre Red Canzian, un altro ex membro dei Pooh, correrà in solitaria con il brano "Ognuno ha il suo racconto". Da segnalare il grandissimo ritorno dei Decibel di Enrico Ruggieri, che canteranno "Lettera dal Duca", una canzone in cui si cita il grande David Bowie; attenzione, perché si tratta di uno dei brani più interessanti di questo festival. Ci sarà anche la reunion de Le Vibrazioni, ma la band di Francesco Sarcina parte abbastanza indietro con il brano "Così sbagliato".

Pubblicità

Altri monumenti del Festival sono Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico, ma da tenere d'occhio anche Ron, Luca Barbarossa ma sopratutto Mario Biondi, che con la sua "Rivederti" potrebbe indovinare la canzone d'amore giusta per quest'edizione. Enzo Avitabile e Beppe Servillo gareggiano con "Il coraggio di ogni giorno", brano che parla della vita a Scampia, anche loro favoriti per il premio della critica, ma mai dire mai. Diodato e Roy Paci partono dietro tutti, dovranno darsi da fare e sgomitare per farsi notare in quest'edizione, vale lo stesso per Renzo Rubino.

Pubblicità

I probabili vincitori

Per quanto riguarda i super favoriti per la vittoria finale, facciamo i nostri tre nomi da podio, di cui uno è una vera sorpresa. Ermal Meta e Fabrizio Moro probabilmente si aggiudicheranno quest'edizione del Festival. Il cantautore italo-albanese lo scorso anno si prese il podio, ma quest'anno punta dritto alla vittoria finale. "Non mi avete fatto niente" è un inno contro le bombe, contro il terrorismo, temi attuali che potrebbero essere esaltati dal carisma del duo. Max Gazzè gareggia con la sua "Leggenda di Cristalda e Pizzomunno", la canzone d'amore che vediamo come la favorita assoluta per prendersi il Festival.

La sorpresa potrebbe essere quella di vedere trionfare o comunque finire sul podio Elio e le storie tese: la band ha appena annunciato il suo scioglimento e "Arrivedorci", brano con il quale gareggeranno, ha un titolo enigmatico. Sembra un azzardo, ma nel 2013 il gruppo arrivò al secondo posto con l'esilarante brano "La canzone mononota".

Leggi tutto