Gennaro Gattuso non poteva augurarsi risultato migliore alla vigilia dei sedicesimi di Europa League. Il Milan sbanca Razgrad grazie alle reti di Cutrone, Ricardo Rodriguez e Borini. I rossoneri sono l'unica squadra ad aver vinto in questa settimana di coppe europee. Vediamo le pagelle dei singoli:

Donnarumma 6: Il Milan non corre molti pericoli, l'unico è una traversa colpita dai bulgari all'inizio del secondo tempo. Partita di ordinaria amministrazione anche se con qualche sbavatura nei disimpegni.

Abate 5: Ammonito dopo soli 4 minuti, rischia all'inizio del secondo tempo con un fallo in area che poteva costargli il rigore e il rosso. Per fortuna era fuorigioco, ma Gattuso decide di sostituirlo comunque. Dal 14' s.t. Rodriguez 6,5: Entra in campo e si trova immediatamente a dover calciare dal dischetto. Freddo, lucido, segna il 2-0 per i suoi. Operazione di recupero in corso.

Bonucci, sicurezza per il reparto

Bonucci 6,5: Buonissima prova per il capitano rossonero. Sempre ordinato nel coprire e nella distribuzione dei palloni.

Romagnoli 6,5: Grandissimi interventi, sempre puntuali e puliti. Sta dietro ai velocissimi attaccanti del Ludogorets.

Calabria 6: Una buona prestazione per il giovane terzino, in netto miglioramento partita dopo partita.

Kassiè, uno dei migliori

Kessiè 7: Ancora una volta è uno dei migliori in campo; l'ivoriano è dappertutto e in attacco è sempre più incisivo nell'asse con Suso. Serve il pallone del 3-0 a Borini.

La sua assenza con la Samp si farà sentire.

Biglia 6,5: Ormai si è calato perfettamente nel ruolo di interditore principale del centrocampo rossonero. Tocca meno palloni in fase di impostazione, ma ne recupera tantissimi.

Bonaventura 6: Altra prestazione di sacrificio, dà una grandissima mano in copertura e purtroppo fa fatica ad inserirsi in area.

Suso 6,5: Non brilla particolarmente, ma il colpo di tacco a liberare Kessiè nell'azione del 3-0 vale il prezzo del biglietto.

Calhanoglu 7: Il numero 10 ormai è un punto fermo di questa squadra; suo l'assist per il gol di Cutrone e anche quello che nel secondo tempo innesca l'attaccante che poi si procurerà il rigore. Giocate da fantasista vero. Dal 29' s.t. Borini 6,5: Come contro la Spal entra e timbra la rete finale. Si fa trovare sempre pronto, un jolly.

Cutrone 7,5: L'uomo del match alla fine è sempre lui, ci mette sempre l'anima.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Segna il solito gol di rapina e sempre con astuzia si guadagna il rigore che chiude la partita. Determinante. Dal 20' s.t. Andrè Silva 5,5: Ancora una prestazione in bianco e nero, ma la partita ormai era sui binari giusti e la voglia si vede. Bello il velo per il gol di Borini, ma manca ancora qualcosa.

Segui la nostra pagina Facebook!