Gli ascolti della domenica in di quest'anno condotta da Cristina Parodi con la partecipazione di sua sorella Benedetta non sono certo dei migliori. La trasmissione del dì di festa di Raiuno sta registrando dei risultati a dir poco imbarazzanti con una media di soli 1.8 milioni di spettatori a puntata e dopo qualche piccolo cambiamento apportato nel corso delle scorse settimane, vi anticipiamo che dalla puntata del 18 marzo ci saranno delle ulteriori modifiche alla trasmissione di Raiuno.

La scelta della Rai dopo il flop di Domenica In con la Parodi

Nel dettaglio le anticipazioni su Domenica In rivelano che da questa settimana e fino alla fine della stagione, la trasmissione condotta da Cristina Parodi chiuderà mezz'ora prima rispetto all'orario canonico delle 17. Questo vuol dire che da questa settimana in poi vedremo che Domenica In prenderà il via alle 14 ma chiuderà alle 16.30 per lasciare spazio alla fiction E' arrivata la felicità 2, la quale dopo il flop di ascolti riscontrato in prima serata è stata dirottata di domenica pomeriggio sempre su Raiuno dopo la disastrosa domenica tv delle Parodi.

Insomma un ulteriore regalo che la Rai farà agli ascolti di Domenica Live, la trasmissione di Barbara D'Urso che normalmente già dalle 16.00 in poi mette il turbo dal punto di vista auditel registrando picchi di oltre tre milioni e mezzo di spettatori con il 19-20% di share.

Ecco cosa succederà il prossimo anno a Domenica In

Ma cosa succederà dal prossimo anno? Domenica In da settembre 2018 in poi sarà riconfermata nel daytime di Raiuno oppure no? In questi giorni la Parodi ha rilasciato un'intervista al Corriere della Sera dove definisce 'buoni' gli ascolti del suo programma. Una dichiarazione che ha ovviamente suscitato non poche polemiche, dato che è sotto gli occhi di tutto il palese flop di questa edizione del programma.

Eppure stando alle primissime indiscrezioni sui prossimi palinsesti di Raiuno, sembrerebbe che Cristina Parodi possa essere riconfermata al timone di Domenica In. Secondo TvBlog, infatti, in casa Rai ci sarebbe l'intenzione di riaffidare la trasmissione alla Parodi, la quale però andrebbe in onda non più dalle 14 alle 17 bensì dalle 17 alle 18.45, in quello che è stato l'orario fisso delle ultime stagioni del programma prima della chiusura dell'Arena. La fascia 14-17, invece, potrebbe essere occupata da un nuovo talk show d'informazione politica e d'attualità sulla falsa-riga dell'Arena di Giletti.