Dalla prima edizione del talent, nel lontano 2002, il pubblico ha avuto sempre un ruolo fondamentale nella scelta dei concorrenti che avrebbero continuato la gara. Questo è stato possibile fino al 2013, anno in cui la diretta di Amici era riservata soltanto alla puntata finale. Questo sistema, durato fino al 2017, prevedeva che al termine di due gare a squadre le commissioni interne ed esterne decidessero il concorrente da eliminare. Il pubblico quindi, aveva perso il suo ruolo di giudice e questo ha portato a un minore coinvolgimento da parte degli spettatori che non potevano più salvare il loro concorrente preferito. Ecco allora la grande novità di quest’anno, Amici ritorna in diretta [VIDEO] e il pubblico può di nuovo tornare a votare.

I fan hanno accolto bene la notizia fino all’inizio della prima puntata quando si è capito che il televoto non serve a nulla, o quasi, nel determinare chi può proseguire la gara.

Il pubblico vota ma non decide

Una sfida in tre fasi per determinare l’eliminazione dei concorrenti dalla fase serale del programma condotto da Maria De Filippi. Nella prima la commissione interna, formata dai professori di canto e di ballo, se i concorrenti possono passare alla fase successiva. La seconda fase è quella in cui il pubblico ha un ruolo determinante, le due squadre si sfidano ed il pubblico decide quale delle due è stata la migliore. Tra tutti i componenti della squadra vincente il televoto decide quali potranno accedere alla fase successiva in cui verrà deciso dalla commissione esterna il vincitore di puntata che non potrà essere eliminato successivamente dalla commissione interna.

Il serale di Amici 17, tornato in diretta quest'anno, ha dato quindi la possibilità al pubblico a casa di esprimersi sui ragazzi in gara ma l'opinione del televoto non decide chi può continuare la gara. Infatti, anche se il pubblico a casa si esprimesse con una percentuale altissima a favore di un concorrente quest'ultimo potrebbe comunque essere eliminato dalla scuola.

Tutto già deciso con il pongo-regolamento?

Il pubblico allora non ha nessun ruolo nel determinare i concorrenti da salvare o meno e questo già fa pensare che dietro le eliminazioni possa esserci lo zampino della produzione e degli autori. Come se non bastasse a proposito del regolamento del programma di Maria De Filippi bisogna dire che non si tratta di un vero e proprio regolamento ma bensì di un 'pongo-regolamento'. Un neologismo che indica che le regole sono soggette a un cambiamento repentino e frequente. Alle già citate regole generali, infatti, ogni puntata vengono introdotte delle regole differenti. Il vincitore di puntata e il direttore artistico Luca Tommasini possono salvare un numero di concorrenti dall'eliminazione che varia ogni puntata, inoltre nell'ultima puntata è stata sospesa la prima fase e come se non bastasse sono state introdotte le sfide [VIDEO].

Il pubblico da casa ha così soltanto un ruolo marginale all'interno del programma è ciò dà la sensazione agli spettatori che la gara venga decisa a tavolino come dimostrano moltissimi commenti sui social a tal proposito.