In mattinata aveva manifestato l’intenzione di adire le vie legali. Selvaggia Lucarelli [VIDEO] ha rotto gli indugi ed ha precisato la sua posizione sulla frase sessista che Luigi Favoloso avrebbe rivolto nei suoi confronti. La giornalista non si è limitata a replicare all’imprenditore, con il quale aveva già avuto problemi in passato, ma ha anche preso di mira conduttrice e produzione per le modalità con le quali è stata trattata la vicenda. Nello specifico il napoletano è stato squalificato per aver scritto con il rossetto su maglia bianca una frase di dubbio gusto. L’episodio è avvenuto alle quattro del mattino a telecamere spente. Nel comunicare il provvedimento disciplinare al concorrente Barbara D’Urso l’ha invitato a non divulgare il contenuto della scritta.

Nella lunga lettera pubblicata sul profilo Facebook la blogger ha sottolineato che Favoloso avrebbe confidato la sua performance a Simone Coccia ed altri inquilini parlando a bassa voce. “Chiedeva preoccupato se l’avesse fatta grossa”.

Il retroscena sulla frase sessista

Selvaggia Lucarelli ha riferito di aver diffidato, tramite avvocato, l’ex gieffino in più di una circostanza “per calunnie e atteggiamenti vagamente minatori”. Inoltre il giudice di Ballando con le Stelle ha aggiunto che il trentenne ha dimostrato nel corso del reality chi fosse. “In parte era già noto”. La giornalista non ha riservato stoccate soltanto al discusso protagonista della quindicesima edizione del Grande Fratello [VIDEO] ma anche alla conduttrice del programma. “Se una persona offende una donna e scegli di non dirlo in tv quanto meno dovresti informarla in privato per dargli l’opportunità di difendersi”.

La Lucarelli ha spiegato di non essere stata contattata dagli autori del reality e di non aver ricevuto le immagini dell’increscioso episodio.

'Dovevo essere informata per potermi difendere'

Inoltre la vulcanica blogger ha sottolineato che la solidarietà al femminile ci sarebbe dovuta essere fino in fondo. “Deve essere vera e non all’acqua di rose. Anche nei confronti di una donna che non ti piace”. Parole di fuoco da parte della quarantatreenne di Civitavecchia nei confronti di Carmelita che ha rimarcato che il comportamento sarebbe stato diverso se si fosse trattato di un personaggio delle reti Mediaset. La Lucarelli ha contestato anche il modo con il quale è stata comunicata la squalifica all’imprenditore. “Venti minuti di diretta con la fidanzata prima che la terribile punizione si abbatta su di lui”. La giornalista ha espresso il suo disappunto per non aver ricevuto le scuse per quanto accaduto ed ha ribadito che la questione sarà oggetto di discussione “nelle sedi opportune”.