Un incontro tra amiche in una stanza d’albergo. Eva Grimaldi è stata protagonista della puntata del venti luglio di Non disturbare (in onda su Rai 1) condotta da Paola Perego. Quest'ultima si è immediatamente impossessata del telefono della veneta ed ha fatto ascoltare un messaggio vocale di Rita Della Chiesa: “E’ stato molto bello vederti ieri sera e conoscere Imma. Ho visto che è una persona che ti protegge, quello che manca a me in questo momento”.

Rovistando nella borsa dell’attrice la Perego ha trovato un’agendina. “Non l'utilizzo come rubrica o come agendina ma quando sento una bella frase me la scrivo” - ha precisato la cinquantaseienne. L’ex naufraga de L’Isola dei Famosi ha rivelato che da piccola era balbuziente e un po’ dislessica (“Faticavo a terminare un concetto”). La Grimaldi non ha trattenuto la commozione quando la brianzola le mostra un oggetto che le ricorda la madre scomparsa un anno fa. “Lo porto sempre con me”. Eva si è soffermata sui sacrifici fatti dalla madre. “Faceva le pulizie per permettermi di studiare dalle suore”.

'Mia madre faceva le pulizie per farmi studiare'

La cinquantaseienne si è soffermata sui primi passi da attrice. “Non avendo santi in paradisi ho iniziato con alcuni servizi un po’ osé ed essendo la mia una famiglia cattolica ho avuto un po’ di problemi con i miei genitori”. Il discorso è scivolato sul rapporto tra l’artista e i social network e, in particolare, sulle cattiverie che sono state scritte negli ultimi mesi per la relazione con Imma Battaglia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

“Non c’è un’età per iniziare ad amare l’altro sesso. Può accadere anche a 70 anni ma evidentemente molti non ci credono perché sono stata una sex symbol”. Stuzzicata sulla relazione con Gabriel Garko la Grimaldi si è soffermata su un vecchio pettegolezzo sull’attore. “L’omosessualità? Se non avesse avuto questo grande mistero forse non sarebbe diventato Gabriel Garko. Magari lo dicono perché è bello e poi non lo dicono solo a lui”.

'Non c'è età per diventare omosessuale'

L’attrice ha scherzosamente affermato di aver precorso i tempi. “Gabriel l’ho cresciuto io, era un ragazzo di campagna. Diciamo che ho anticipato i tempi visto che c’erano quindici anni di differenza. Ora le chiamano cougar, in ogni caso mi è sempre piaciuto la carne fresca”. Eva Grimaldi ha chiuso l’intervista parlando del suo momento di difficoltà dopo la separazione e dei problemi con l’alcol.

“Quando inizi a bere la mattina comprendi che hai un problema e mi sono tirata fuori da sola sfogandomi con i miei amici gay ed è stato grazie a loro che ho conosciuto Imma”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto