L'attore Lino Guanciale ha rilasciato un'intervista a IoDonna in cui ha parlato del suo amore per la città di Trieste, che ha definito l'unica location adatta per girare le riprese della serie televisiva La porta rossa. Guanciale ha sottolineato che Trieste è una città misteriosa e questo aspetto è fondamentale per il successo della fiction noir ispirata alla penna di Carlo Lucarelli. Lino Guanciale nell'intervista ha parlato di numerose tematiche riguardanti la sua carriera, tra cui si annovera la fiction che nel corso di questi cinque anni gli ha permesso di ottenere traguardi inaspettati.

Ha spiegato che ha sempre cercato di non rinunciare a nessun ruolo e la gavetta a teatro è stata fondamentale: tutt'ora non rinuncia agli spettacoli, pur essendo impegnato sia al cinema che in televisione.

Nella prossima stagione l'attore si candida a diventare il protagonista delle fiction di Rai Uno, non solo con La porta rossa: infatti nel mese di settembre torna a vestire i panni dell'avvocato Enrico Vinci, che dovrà fare i conti con l'arrivo della figlia, nella nuova stagione di Non dirlo al mio capo, serie di cui è protagonista insieme all'attrice Vanessa Incontrada. La seconda stagione si caratterizza per diverse new entry, tra cui si annovera Aurora Ruffino.

L'importanza della città di Trieste nel successo de La porta rossa

L'importanza della città di Trieste è stata fondamentale nel successo della serie La porta rossa, che ha ricevuto numerosi premi dovuti alla sua capacità di incuriosire il pubblico italiano. In particolare lo scorso sabato 7 luglio la fiction è stata premiata dalla città di Trieste in occasione di un evento importante come l'edizione dello ShorTS International Film Festival.

A questa premiazione è stato presente lo stesso attore Lino Guanciale, insieme al regista Carmine Elia, col quale ha collaborato in numerose serie televisive di successo della Rai. Anche nel 2016 questa produzione ha ottenuto un premio prestigioso come migliore fiction dell'anno, insieme alla serie internazionale The young pope diretta dal regista Paolo Sorrentino.

Lino Guanciale e il ritorno su Rai Uno a settembre

Come detto a settembre l'attore Lino Guanciale ritorna sul piccolo schermo con la seconda stagione della fiction Non dirlo al mio capo. La data ufficiale prevista per la messa in onda della serie televisiva è il 20 settembre: nel cast ci sarà anche la presenza dell'attore Gianmarco Saurino che ha lavorato con Guanciale nella quarta stagione di Che dio ci aiuti. Mentre per il 2019 saranno trasmesse le serie televisive L'allieva, di cui Guanciale è protagonista insieme ad Alessandra Mastronardi, e appunto di La porta rossa, in coppia con Gabriella Pession.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!