Il TG5, il famoso telegiornale di Canale 5, fondato il 13 gennaio 1992 da giornalisti del calibro di Enrico Mentana, Cristina Parodi, Lamberto Sposini, Cesara Buonamici, Emilio Carelli e Clemente Mimun, non sta vivendo un momento felice dal punto di vista degli ascolti. Complice il pessimo traino del Segreto, spostato per il quinto anno di fila nella fascia preserale per sostituire i quiz che sono andati in ferie (Caduta Libera di Gerry Scotti tornerà il 9 settembre), lo storico notiziario del quinto canale viene sempre doppiato dal Tg1.

Inoltre, nella puntata delle 20:00 di venerdì 20 luglio, la giornalista si è lasciata scappare una gaffe su Neil Armstrong, l'uomo che fece lo sbarco sulla luna circa 50 anni fa.

E' sicuramente un periodo infelice per il Tg5, nonostante il rinnovamento dello studio, della grafica e dei loghi avvenuto qualche mese fa.

La gaffe di Domitilla Savignoni su Neil Armstrong

La giornalista del Tg5, Domitilla Savignoni, 52 anni, è stata autrice di una gaffe che è stata subito oggetto di ironia sui social. Durante la puntata del Tg5 delle ore 20:00, la giornalista ha lanciato un servizio sul film First Man diretto da Damien Chazelle e scritto da Josh Singer, che vedrà tra i protagonisti Ryan Gosling il quale interpreterà Neil Armstrong, lo storico astronauta che per primo mise piede sulla luna. Peccato, però, che la Savignoni abbia confuso Neil con Louis Armstrong, musicista jazz che non c'entra nulla con l'astronauta ed autore di brani celebri della musica internazionale come What a Wonderful World.

Crollo di ascolti per il Tg5: 13% di share

La gaffe di Domitilla Savignoni non è stata l'unica brutta notizia della puntata del Tg5 andata in onda ieri. La puntata dell'edizione delle ore 20:00 andata in onda il 20 luglio ha totalizzato ascolti bassissimi, venendo doppiata dalla puntata del Tg1 in onda su Rai 1. Se il notiziario del primo canale ha totalizzato quasi 4 milioni di spettatori ed il 25.2% di share, quello Mediaset ha raccolto solo 2.169.000 di telespettatori ed il 13.8%.

Bisogna evidenziare però, che se il Tg1 è preceduto dal quiz estivo Reazione a Catena condotto da Gabriele Corsi che è sempre vicino ai 4 milioni di telespettatori, il Tg5 deve accontentarsi del traino de Il Segreto che durante l'estate viene spostato nella fascia oraria del preserale e quest'anno, a quell'ora, non riesce ad andare oltre il milione e mezzo di telespettatori.

Segui la pagina Il Segreto
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!