HBO sta lavorando a una nuova miniserie intitolata Lake Success e tratta dall'omonimo romanzo di Gary Shteyngart. È stato annunciato che Jake Gyllenhaal sarà produttore esecutivo e attore principale della serie. È il primo ruolo televisivo dell'americano, che nel 2006 vinse ai BAFTA awards il premio di miglior attore non protagonista per I segreti di Brokeback Mountain.

Le prime informazioni sulla miniserie

Lake Success è stata scritta dall'autore del romanzo in collaborazione con Tom Spezialy, già scrittore di Casalinghe Disperate e produttore esecutivo della nuova Serie TV Watchmen.

Pubblicità

La trama segue le vicende di Barry Cohen (Gyllenhaal), un manager di fondi speculativi, indagato dalle autorità, narcisista, asociale, tendenzialmente paranoico. Cohen deciderà di abbandonare la famiglia attraversando gli Stati Uniti in autobus alla ricerca della sua ex-fidanzata. A casa lascerà la moglie alle prese con il figlio affetto da autismo e con una nuova, tragicomica, relazione sentimentale.

Gyllenhaal e il co-produttore Riva Marker hanno dichiarato che il romanzo di Shteyngart "È uno studio meraviglioso del personaggio in cui si evidenzia la profondità della contraddizione e della complessità umana, sullo sfondo dell'America di oggi." I due si sono anche detti elettrizzati per la collaborazione con HBO.

Lake Success: il romanzo

Shteyngart è uno scrittore russo-americano conosciuto principalmente per i suoi lavori satirici. Tra i suoi romanzi più famosi Mi chiamavano piccolo fallimento (2014) finalista ai National Book Critics Circle Awards, Absurdistan (2006), e Il manuale del debuttante russo (2003) vincitore del National Jewish Book Award per la narrativa. Lake Success, pubblicato nel 2018, è stato considerato uno dei migliori Libri dell'anno da più di 30 riviste.

Il New York Times ha sottolineato come il romanzo si allontani dalla tematiche migratorie, tipiche dei lavori precedenti dell'autore statunitense, collocando Cohen a Long Island.

Pubblicità

Eppure, continuano, l'idea di "movimento, esilio, nostalgia, e sradicamento culturale, è ciò che, non di meno, infiamma questo romanzo pungente e panoramico." Uno dei soggetti principali dell'opera è l'America di Trump, quella ostile, che isola l'individuo.

La prima volta in TV di Gyllenhaal

Lo scrittore ha confessato che l'attore americano “è assolutamente perfetto per interpretare Barry. È un personaggio complicato e Jake eccelle nel rendere tridimensionali anche i personaggi più imbranati." La carriera del quasi quarantenne è effettivamente caratterizzata da ruoli spesso contorti e incentrati proprio sulla psicologia e l'emotività dei personaggi.

Oltre alla straordinaria interpretazione in I segreti di Brokeback Mountain, Gyllenhaal ha infatti lavorato in film come Donnie Darko, Zodiac di David Fincher, Prisoners e Enemy di David Villeneuve e nell'acclamato Animali Notturni, di Tom Ford. L'attore, ora impegnato con Spider Man: Far from Home, lavorerà sul set con la sorella Maggie, che ha lavorato più di recente nella serie The Deuce.