Il trio rosso Amy Adams ( protagonista in Come d'incanto del 2007 e Big Eyes del 2014) , Ellie Bamber e Isla Fisher arriva sul grande schermo con Animali Notturni, affiancate dall'attore Jake Gyllenhaal ( protagonista in Prince of Persia, Donnie Darko e Amore e altri rimedi), con la regia di Tom Ford che presentò il suo film alla Mostra del Cinema di Venezia, dimostrando che oltre ad essere appassionato di regia lo è anche per la moda, infatti come stilista ha scelto lui il look delle tre attrici sul red carpet.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cinema

La trama

Il film è basato sul romanzo Tony and Susan di Austin Whrigt, Amy interpreta la quarantenne Susan Morrow, una gallerista divorziata dall'ex marito Edward e risposata con Walker (Jake Gyllenhall), che la tradisce per il fallimento della sua galleria.

Dopo diciannove anni dal divorzio, Susan riceve un manoscritto dell'ex coniuge che la porterà a riflettere sul loro matrimonio, e quelle pagine diventeranno sempre più reali. La donna infatti scoprirà che, dietro la vicenda di una famiglia legata a quella di un gruppo di malviventi, è celata la furia di Edward che è rimasto profondamente ferito dal divorzio.

L'attrice americana Amy Adams, candidata 5 volte all'Oscar, ha dichiarato che il film parlerà di storia sul conflitto tra amore e potere. Sono diverse le cose accadute durante la sua carriera, ma sa che non può pensare unicamente ai propri affari, infatti per l'attrice è molto importante la famiglia. Ha potuto constatare che quando le capita di concentrarsi unicamente su se stessa, tutto il resto va a rotoli.

Il regista Tom Ford, di cui nessuno di aspettava un ritorno cosi trionfale dopo l'ultima pellicola del 2009 A Single Man, ha tralasciato in un'intervista che la pellicola racconta in realtà di un ammonimento: secondo il regista la vera chiave per essere felici, è mettere le persone che contano davvero nella nostra vita, prima del beni materiali e degli affari.

I migliori video del giorno

Insomma, un thriller che oltre ad inquietare il pubblico in sala, sarà in grado di creare un legame con la storia dei personaggi e commuoverci fra i ricordi di una storia d'amore e la crudeltà con cui essa finì.