Dopo anni di voci e trepidante attesa, adesso i fan di Breaking Bad hanno una data da segnare in rosso sul calendario. Il prossimo 11 ottobre sarà disponibile su Netflix il film di Breaking Bad, El Camino.

La pellicola, scritta e diretta da Vince Gilligan, ideatore e showrunner della fortunata serie, secondo la breve sinossi resa pubblica, riprenderà esattamente dove si è conclusa la quinta stagione e sarà incentrata sul personaggio di Jesse Pinkman e la sua fuga verso la libertà.

Jesse Pinkman ha terminato il suo viaggio allontanandosi in un El Camino, si legge nella sinossi, Sulla scia della sua drammatica fuga dalla prigionia, Jesse deve fare i conti con il suo passato per sperare in un qualche tipo di futuro”.

Nel trailer un losco figuro risponde alle domande di alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine americane sulle tracce di Pinkman, ma lui non sa dove si possa trovare.

Aaron Paul non appare nel trailer, ma sarà interpretato da Aaron Paul.L’attore, in un’intervista al New York Times ha spiegato quanto sia stato tormentato dire addio alla Serie TV. “È stata una cosa difficile, emotiva per tutti noi", ha detto Paul. “E quando è arrivato il finale, ci siamo tutti riuniti in un abbraccio affettuoso”.

Paul ha svelato che circa due anni fa, ha ricevuto una telefonata da Gilligan, apparentemente per parlare dei piani per celebrare il decimo anniversario del debutto di Breaking Bad.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV Cinema

Alla fine della telefonata, però, il regista gli ha detto che aveva un’idea su un nuovo capitolo della serie e voleva sentire ila mia opinione al riguardo. Paul ha risposto rapidamente a Gilligan che lo avrebbe “seguito anche in un incendio”.

Le riprese sono state effettuate nei dintorni di Albuquerque, la città del New Mexico diventata meta di pellegrinaggio da parte dei fan più accaniti della serie tv, che vogliono visitare i luoghi iconici dove si sono intrecciate le vicende dei loro beniamini.

Sui social si possono “ammirare” ampi cataloghi di selfie scattati nei luoghi si Breaking Bad.

Breaking Bad la migliore serie tv di tutti i tempi?

Breaking Bad vanta milioni di fan in tutto il mondo e da molti è considerata la miglior serie televisiva di tutti i tempi, attualmente detiene il record di visualizzazioni sulla piattaforma Netflix.

Breaking Bad ha raccolto anche il consenso della critica.

Nel 2013 la Guinness World Records l’ha nominata la serie con la più alta valutazione di tutti i tempi: 99/100. Ha vinto anche numerosi premi, tra cui sedici Emmy Award. Nel 2018 ha ricevuto due Golden Globe: uno per la Migliore serie drammatica ed uno per il Miglior attore in una serie drammatica a Bryan Cranston (Walter White alias Heisenberg).

Breaking Bad: lo spin-off

Le cinque stagioni di Breaking Bad sono state trasmesse dal 2008 al 2013, sono inoltre disponibili sulla rete streaming Netflix.Lo showrunner Vince Gilligan e lo sceneggiatore Peter Gould hanno creato uno spin-off, prequel della serie, intitolato Better Call Saul. Il protagonista è Jimmy McGill, interpretato da Bob Odenkirk, che a causa di una serie di avvenimenti si trasformerà in Saul Goodman, l’originale ed esilarante avvocato, specializzato nel difendere criminali e cause perse che nella seconda stagione viene assunto da Heisenberg e Pinkman, diventando il loro consigliere.

Come già reso noto, nel 2020 sarà disponibile su Netflix la nuova stagione, annunciata come “infuocata” e nella quale ci sarà un inaspettato cambio di ritmo rispetto ad una narrazione fin qui lenta.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto