Continua il duello tra Ryanair e Alitalia. Dopo le accuse sui presunti aiuti statali, le norme non rispettate e il bilancio annuale, Ryanair incassa la prima stoccata dell'anno dalla compagnia tricolore che in un comunicato annuncia la leadership nel trasporto dei passeggeri: "In merito alle dichiarazioni rilasciate dall'amministratore delegato di Ryanair, Michael O'Leary, il Gruppo Alitalia tiene a precisare che, con i suoi 24.275.604 passeggeri trasportati, già comunicati durante la presentazione dei dati di bilancio, si conferma anche per il 2012 il primo vettore in Italia in termini di passeggeri trasportati".

Una risposta secca, una guerra di cifre che trova nella chiusura la stoccata più decisa ai danni della compagnia low-cost irlandese: "Alitalia è diventata la più grande compagnia aerea in Italia, dopo aver trasportato 22,9 milioni di passeggeri nel 2012 sorpassando il totale Alitalia di 22,3 milioni".

Alitalia che supera Alitalia, promuove a pieni voti la collaborazione con Air One e lancia la sfida per il futuro, nonostante i numeri non certo esaltanti a livello di conti aziendali.

Dall'altra parte mister Ryanair Michael O'Leary non sembra aver letto le dichiarazioni dei rivali e, intervenuto a un incontro a Venezia, ha confermato i numeri italiani, definendosi leader incontrastato dell'aria: "Il primo volo in assoluto di Ryanair per l'Italia è arrivato a Venezia Treviso da Londra nel maggio del 1998 e in questi 15 anni Ryanair è cresciuta fino a diventare la più grande compagnia aerea in Italia. Ryanair ha trasportato 22,9 milioni di passeggeri in Italia lo scorso anno, eclissando il totale di 22,3 milioni di Alitalia e quest'anno trasporteremo qualcosa come 24 milioni di passeggeri, facendo risparmiare ai visitatori dell'Italia e ai consumatori oltre 2 miliardi di euro rispetto alle alte tariffe e alle sovrattasse carburante di Alitalia".

I migliori video del giorno

Il duello continua.