La crisi economica ha costretto migliaia di persone a rinunciare alle meritate e tanto sospirate #vacanze estive. Ci sono però alcune persone che alla vacanza proprio non riescono a rinunciarci anche solo per pochi giorni.

Accade spesso che il settore delle vacanze low cost sembra poter garantire il soddisfacimento delle necessità di ferie, evitando un prosciugamento del conto in banca. Vediamo insieme quali sono le mete economiche e come organizzare al meglio una vacanza che sia davvero low cost.

Per prima cosa dovete scegliere la meta. Che sia in Italia o all'estero la destinazione preferita influenzerà i costi di trasporto. In questo momento Grecia, Croazia e Montenegro sono i posti più economici all'estero mentre per quanto riguarda l'Italia si può optare per l'Adriatico.

Per quanto riguarda i voli aerei, i siti internet delle compagnie low cost o i comparatori di prezzo, potranno giungere in vostro aiuto. Se la scelta è per il treno, Trenitalia e Italo offrono posti limitati a prezzi davvero molto convenienti.

Ritornando al discorso delle mete gettonate troviamo Cervia meta adatta per i giovani: la località offre svago, divertimento a meno di 100 euro a notte. Per famiglie che hanno bambini la meta più economica è il Cesenatico: il costo medio è di 80 euro a notte in hotel. Tra le zone più economiche spuntano anche Marina di Ravenna e Cattolica.

Anche Porto Palo nella provincia di Siracusa è economica: la località balneare consente di pernottare in hotel a 80 euro a notte, mentre il risparmio è maggiore se si opta per il residence, il camping o il bed and breakfast.