2

A pensare che fino agli anni '50 l'Isola d'Ischia era conosciuta solo dai napoletani che vi trascorrevano le ferie estive. E' solo grazie ad Angelo Rizzoli, l'editore recentemente scomparso che l'isola divenne la meta preferita dai divi di mezzo mondo a partire dagli anni '50 e '60, quando Richard Burton e la consorte Liz Taylor, Ava Gardner, i duchi di Windsor stabilirono qui la loro residenza estiva. Ora non è difficile incontrare in piazzetta Antonella Clerici, Silvio Berlusconi e i maggiori volti noti del mondo dello spettacolo. Grazie alla varietà delle strutture recettive come le terme, accoglie ogni anno sempre più turisti semplici che godono di questi privilegi. Infatti gli alberghi oltre dare ospitalità, offrono cicli di cure termali quali fanghi, inalazioni...

Anche se sembra piccola ha tantissime meraviglie da scoprire, vediamone insieme le più significative.

Le terme, la maggiore attrazione dell'isola sono note al tempo dei Romani con molti parchi sparsi sul territorio. Nel giardino o parco termale sarai sicuro di passare La tua vacanza in assoluto relax, massaggiato da mani esperte che spalmeranno sul tuo corpo preziosi fanghi, per poi tuffarti nelle piscine a diversa temperatura e riposarti sui lettini messi a disposizione dagli stabilimenti. I più noti sono: Giardini Poseidon, Girdini Aphrodite, Eden, Tropical, Terme di Castiglione tanto per citarne qualcuna. Ma per un'emozione in più, vale la pena fare 200 scalini per tuffarvi nelle piscinette di pietra d'acqua termale che sgorga fino in mare a Baia di Sorgeto, nel comune di Forio (Ischia).

I migliori video del giorno

Chi è davvero in piena forma o vuole bruciare qualche caloria in più non deve perdere l'ascesa del Monte Epomeo dove nell'eremo un tempo vivevano i frati. Dall'alto dei suoi 787 metri potrai godere di un panorama mozzafiato scordandoti la fatica. Gli amanti delle piante potranno trovare nel giardini botanico 'La Mortella', ben 184 specie di piante diverse che trovano ad Ischia un clima mite tutto l'anno con la possibilità di seguire sentieri didattici per conoscerle più da vicino.

Uno dei borghi che ti rimarrà nel cuore è Sant'Angelo dove le auto sono vietate e le tradizioni sono intatte. Il piccolo paese è costituito quasi tutto da pescatori locali a cui si sommano divi e stelle dello spettacolo in cerca di tranquillità. Per chi non soffre il mal di mare è consigliata un'escursione in barca magari a remi per godere da vicino delle bellezze sommerse. Una delle principali attrazioni sono gli scogli che il vento e il moto ondoso hanno forgiato in strane forme, primo fra tutti 'Il fungo di Lacco Ameno' osservabile anche dalla riva.

Una visita che ti rifarà tornare indietro nel tempo è quella alle case di pietra, caratteristiche costruzioni di tofu provenienti dal Monte Epomeo visibili tra Serrara e Forio sebbene il simbolo di Ischia nel mondo sia il Castello Aragonese che potrai visitare accedendo da una galleria o partecipando ai tanti eventi. Ma chi viene ad Ischia lo fa sopratutto per il mare cristallino e le baie ancora tranquille. La spiaggia di Citara ad Ischia Forio, è la più frequentata dell'isola grazie alla posizione sempre esposta al sole con lettini, ristoranti, bar... Invece se non ami stare appiccicato l'uno all'altro e godere di un fondo sottomarino tipo Caraibi e un paesaggio stupendo puoi spingerti a San Montano, Lacco Ameno o presso la spiaggia di Ischia Porto più vivibile. Infine sull'isola troverai piatti tipici da leccarsi i baffi a base di pesce e di carne come il coniglio, senza prendere prima un'aperitivo in piazzetta o un digestivo alla rucola dopo il pasto serale.