Ci siamo. È tornato Game of Thrones con l’attesissima prima puntata della sesta stagione trasmessa negli Stati Uniti domenica 24 aprile sul canale HBO e oggi 25 aprile in Italia su Sky Atlantic. Game of Thrones è una delle serie tv statunitensi più seguite in Italia: secondo le stime rilasciate da Wikipedia riguardanti le parole qui più ricercate dagli italiani nel 2015, al primo posto risulta esserci proprio il Trono di Spade

La mappa interattiva 

L’enorme successo dello show non è sfuggito al team di Wimdu che in occasione dell’inizio della sesta stagione di Game of Thrones ha realizzato una mappa interattiva dei luoghi più belli scelti come set della serie tv.

Spagna, Croazia, Islanda, Malta sono solo alcuni dei luoghi in cui è ambientata la sesta stagione, e ciò che la mappa propone è un viaggio interattivo in questi luoghi, con tanto di video, immagini, curiosità e quant’altro per ognuno dei bellissimi scenari.

Ovviamente non mancano i suggerimenti turistici per trascorrere le proprie vacanze nei luoghi chiave della serie, come ad esempio Siviglia, dove nella Plaza de Toros di Osuna Tyrion incontra per la prima volta la Madre dei Draghi, Daenerys.

L'impatto di Game of Thrones sui flussi turistici

Assieme alla mappa vengono presentati dati statistici ottenuti consultando i portali turistici ufficiali di questi luoghi, che mostrano come la serie abbia un’enorme influenza sui flussi turistici, a dimostrazione del fatto che le persone vogliono scoprire e vivere in prima persona le ambientazioni del Tono di Spade.

I migliori video del giorno

Analizzando questi numeri, salta subito all'occhio che la città scelta come ambientazione di Approdo del Re, ovvero la capitale della Croazia Dubrovnik, abbia un introito di 10 milioni di dollari l'anno solo grazie alla pubblicità che ha ricavato dalla serie tv e al conseguente aumento del turismo.  

Stessa considerazione va fatta anche per l'Islanda che dal 2011 ha registrato una progressiva crescita del flusso turistico: nel 2015 si parla addirittura del 29,2% di arrivi in più rispetto al 2014.

Così come ha beneficiato degli effetti di Game of Thrones anche il Marocco, dove nella terza stagione sono state ambientate Yunkai, Pentos, Astapor e Meereen e gli altri già citati Paesi scelti come set del colossal statunitense.

Dunque, se siete in cerca di idee per le prossime vacanze e siete fan del Trono di Spade, perché non prendere in considerazione i luoghi scelti come set per le riprese della prima puntata della sesta stagione? #Viaggi Low Cost