San Valentino è alle porte e se avete intenzione di prenotare un viaggio last-minute a Parigi, o se avete già scelto questa meta da tempo, in questo articolo saranno illustrati i 5 luoghi che non dovete assolutamente perdere. Un itinerario valido anche per una vacanza romantica mordi e fuggi di due giorni.

Parigi, città romantica

Parigi, si sa, è una delle città più romantiche e più belle al mondo. La sua atmosfera sognante e sospesa, che trasuda arte in ogni più recondito angolo, col passare degli anni non cambia mai, rimane sempre la stessa. E’ anche una città molto grande che presenta una vasta quantità di luoghi, per cui è bene decidere in anticipo ciò che si vuol visitare.

Inoltre, soprattutto se avete intenzione di fare una vacanza estremamente breve - 48/72 ore -, vi conviene scegliere un hotel nei pressi di qualche luogo di interesse per ridurre al minimo il tempo degli spostamenti che comunque con il Metrò possono essere ben organizzati. (Abbonamenti trasporti “Paris Visite” divisi per giorni - 1,2,3 5 - e per zone).

Primo giorno di vacanza

Il primo giorno è bene recarsi subito alla Tour Eiffel per non rischiare di non aver il tempo per vedersela e di godere della sua bellezza. Le file per salire sulla torre sono mediamente lunghe a tutte le ore, data la mole di turisti, quindi prima si arriva e meglio è. Questo vale se optate per l’ascensore, se invece siete più allenati e intrepidi potete scegliere le scale (pilone sud) ma attenzione: sono costituite da 1665 gradini.

I migliori video del giorno

Ci sono 3 fermate, optate per la terza solo se non soffrite di vertigini: salirete a 300 metri circa.

Il pomeriggio è consigliabile dedicarlo almeno ad un museo: preferibilmente il D’Orsay – collezioni di opere dei maggiori impressionisti e post-impressionisti - perché non troppo grande e di una bellezza da rimanere esterrefatti. Per chi preferisce un panorama artistico più vario può optare per il Louvre, attenzione però: sappiate già che tralascerete qualcosa, la sua superficie espositiva è di circa 60.000 mq.

Per una cena romantica si può decidere per un classico ristorante francese; in alternativa ci sono brasserie e bistrot sparsi per tutta la città. Per qualcosa di veramente speciale e romantico c’è il Bateaux-Mouches: la cena a bordo di un battello.

Secondo giorno di vacanza

Il secondo giorno è sicuramente da dedicare ai famosi Champs-Elysées. L’avenue più bella e prestigiosa della capitale francese vi dà la possibilità di fare shopping e al contempo di godere di una veduta fantastica.

Infatti, partendo da Place de la Concorde, scorgerete tutti i 2 km di strada che terminano all’orizzonte con l’Arc De Triomphe che passo dopo passo si avvicinerà.

Il pomeriggio è giusto recarsi a Montmartre, famoso quartiere che nel XIX secolo attirava molti bohémiens. Oltre ad una rigorosa visita al Sacré-Coeur, è d’obbligo soffermarsi in Place du Tertre dove gli artisti sono di casa: ritrattisti, pittori, cantori e musicisti allietano i turisti con la loro arte per fare loro rivivere tempi andati, creando un’atmosfera di fine 800.

Se vi rimane tempo è consigliabile passare dal famoso Moulin Rouge anche solo per una foto esterna. (Prezzi proibitivi per la cena).

L’ultima sera sarebbe opportuno scegliere di cenare nei pressi de la Tour Eiffel: di notte restituisce tutto il suo fascino illuminandosi con le sue 20.000 lucine (i primi 5 minuti di ogni ora fino all'1 del mattino). Non resta che augurarvi Bon Voyage!