Una bella escursione per scoprire nella provincia di Pavia, la Val Versa e i dintorni naturalistici oltre che quelli enologici, con degustazione finale dei prodotti tipici del territorio. Siamo nella capitale dell'Oltrepo' Pavese per la produzione spumantistica, grazie alla quale è diventata una delle maggiori zone di coltura del #pinot nero.

La partenza di domenica 30 aprile è prevista dalla cantina Quvestra a Santa Maria della Versa. In compagnia di guide locali che racconteranno le particolarità ambientali e tecniche del territorio, si potranno visitare i vigneti del produttore, dedicati al Pinot Nero.

Dopo circa 2 km di camminata si arriva al borgo Soriasco, che nel medioevo è stata la capitale dell'Oltrepo' Pavese.

Il nome deriva dalla storia ligure e, grazie alla sua posizione strategica in collina che permetteva di controllare i confini con la provincia piacentina, era una tappa di passaggio per raggiungere Pavia dal meridione e dal monastero di Bobbio. Della fortezza e delle dodici torri della cinta muraria di un tempo, oggi se ne è conservata solo una piccola parte, ma il borgo mantiene il suo fascino, grazie alla posizione che regala un orizzonte da cartolina e che ne fa una dimora rilassante e di pace per diversi personaggi legati al mondo della cultura e dell'arte.

Dopo la visita a Soriasco, si torna alla cantina Quvestra con una passeggiata alternativa per visitare l'interno delle cantine e finalmente assaporare i vini abbinati ad una merenda tipica della zona.

Si consiglia un abbigliamento da escursione con scarpe comode e un rifornimento personale di acqua.

I migliori video del giorno

Partecipazione: a numero chiuso e su prenotazione entro il 29 aprile alla mail calyxturismo@gmail.com (Organizza l'Associazione Calyx)

Partenza ore 14:00: Tenuta Vitivinicola QuVestra - Località Case Nuove, 9 - 27047 Santa Maria della Versa - Pavia

Per gli appassionati di #enoturismo, segnalo per il prossimo fine settimana anche il Festival Monterosso in Val d'Arda.

Caratteristiche Pinot Nero dell'Oltrepo' Pavese

L'uva del Pinot Nero è una grande uva, tanto da essere la base di tanti grandi vini, primo fra tutti, forse, lo champagne. La sua struttura permette la vinificazione ferma e spumante, anche se molto difficile per la vinificazione in nero. La produzione dell'Oltrepò Pavese Pinot Nero, per definirsi DOC (Denominazione di Origine Controllata) è consentita per legge solo nella provincia di Pavia. La vinificazione in nero del Pinot Nero è diversa nel procedimento e nella classificazione di DOC dalla vinificazione in bianco e in rosato.

Inoltre a giugno si terrà il Festival d'Estate in Franciacorta. #festival