La più famosa compagnia low cost in Europa è pronta a rivoluzionare il modo di viaggiare: Ryanair cambierà a breve le regole sul bagaglio a mano, al quale fino a qualche mese fa si pensava dovesse essere aggiunto anche un secondo bagaglio a mano, gratuito. Gli irlandesi hanno deciso però che il quest'ultimo si pagherà, con una cifra attorno alle 6 euro, a partire da Novembre. Il motivo di tale dietrofront riguarda ovviamente i ritardi causati dalla sistemazione dei bagagli da parte dei passeggeri, che spesso non trovano spazio nelle cappelliere.

Ryanair decide di tassare il secondo bagaglio a mano

Ryanair ancora una volta fa un piccolo sgarbo ai passeggeri, visto che dal primo di Novembre il bagaglio a mano extra (il secondo) si pagherà, anche se la cifra non risulta essere esagerata per il peso che si potrà portare, ovvero 10 chili. Le prenotazioni da settembre in avanti - con partenza a novembre - vedranno comparire nel menù un'apposita voce che avviserà dell'aggiunta del pagamento del secondo bagaglio: in soldoni si tratta di 8/10 euro per tratta, ovviamente a persona. Se non ci saranno nuovi dietrofront, potrebbe essere aggirata la via del secondo pagamento acquistando un imbarco prioritario, che consente di entrare prima, scegliere il posto gradito e dunque portare in cabina due bagagli a mano.

Il nuovo ordine degli irlandesi è stata annunciato dai vertici della società, che l'hanno giustificato come un tentativo di risolvere il problema dei troppi bagli presenti al momento della partenza. Il pagamento di una sorta di supplemento potrebbe cosi ridurre i ritardi, che stanno al centro dei problemi della compagnia irlandese: Ryanair ha già disposto infatti che, a priori, tutti i secondi bagagli debbano andare in stiva, eccezion fatta per i priority.

Cosi, ad oggi, sui voli Ryanair si potrà salire con una borsa dalle dimensioni massime di 40x20x25 da posizionare sotto il sedile del posto che si occupa.

Il provvedimento degli irlandesi

Stando alle dichiarazioni della società, altro motivo dei ritardi sarebbe il numero elevato dei bagagli, spesso fatti salire a bordo senza troppi problemi e verifiche.

Con la novità non dovrebbe cambiare niente per la maggioranza dei clienti, visto che si stima che già oggi il 60% delle prenotazioni prevede l'acquisto di un biglietto priority, con la possibilità di salire con più di un bagaglio a mano. Il rimanente 40% non la prenderà sicuramente bene, visto che ciò comporterà un ulteriore esborso di denaro che fra andata e ritorno potrebbe essere superiore ai 16 euro.

Segui la pagina Viaggi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!