Il Football Club Internazionale Milano S.p.a., è notoriamente conosciuto dagli sportivi con il nome Inter : si tratta di una società calcistica per azioni che ha sede a Milano ed ha come simbolo il biscione. I suoi colori sociali sono il nero e l'azzurro e i tifosi l'hanno soprannominata anche 'la beneamata'. L'Inter nacque il 9 marzo del 1908 in seguito all'iniziativa di 44 soci che decisero di staccarsi dall'altra società calcistica meneghina (il Milan) per fondare questo nuovo club. I motivi di questo divorzio sono da addebitare alla decisione da parte del Milan di vietare l'ingaggio di altri giocatori stranieri nel club rossonero.

Il periodo di maggior gloria dell'Inter fu, senz'altro, quello che coincise con l'ascesa alla presidenza di Angelo Moratti, nel 1955 e soprattutto con l'arrivo del tecnico Helenio Herrera: iniziò un periodo di successi per la 'grande Inter' che vinse tre scudetti (nel 1963, 1965 e 1966), due coppe dei Campioni (contro il Real Madrid e il Benfica) nonchè due Coppe Intercontinentali. In seguito a tali successi, Helenio Herrera fu ribattezzato 'Il Mago'.

I successi in Europa fecero nuovamente capolino negli anni novanta ma solo per quanto riguarda la Coppa Uefa: l'Inter se ne aggiudicò addirittura tre (su quattro finali disputate). Nel 2004 i nerazzurri ricominciarono a vincere, soprattutto in campo nazionale (tre scudetti con Roberto Mancini come allenatore). Nel 2008, poi, arriva sulla panchina nerazzurra, il tecnico portoghese Josè Mourinho che condurrà la squadra, presieduta allora da Massimo Moratti, alla conquista dello storico 'triplete', ovvero ai successi in Campionato, Champions League (in finale contro il Bayern Monaco) e Coppa Italia. La stagione 2009-2010 rappresentò sicuramente un anno storico per l'Inter in quanto mai nessun club italiano era riuscito nell'impresa di portare a casa, nello stesso anno, tutti e tre i trofei. Nella storia dell'Inter hanno militato grandissimi campioni come Giuseppe Meazza, Sandro Mazzola, Giacinto Facchetti, Giuseppe Bergomi, Gabriele Oriali, Roberto Boninsegna, Alessandro Altobelli per arrivare sino ai vari Ronaldo, Ibrahimovic e Javier Zanetti.