L'Inter festeggia la conquista del ventesimo scudetto ma è già concentrata sulla programmazione della prossima stagione. Il dirigente, Piero Ausilio, ai microfoni di Pressing ha confermato che è tutto pronto per accogliere Piotr Zielinksi del Napoli e Mehdi Taremi del Porto, che arriveranno a parametro zero per potenziare centrocampo e attacco. Inzaghi avrà dunque l'imbarazzo della scelta e potrà gestire, come quest'anno, i suo uomini in vista delle tante competizioni previste dalla stagione.

Al via la programmazione per il futuro

Nel corso della prossima estate dovrebbero esserci gli addii di Stefano Sensi, Davy Klaassen e Alexis Sanchez che non dovrebbero rinnovare i rispettivi contratti in scadenza a giugno.

In entrata sono previsti Mehdi Taremi e Piotr Zielinski e, se dovesse partire Denzel Dumfries, si potrebbe cercare un esterno di destra. Da definire, infatti, la situazione relativa a Juan Cuadrado, impiegato pochissimo per i tanti problemi fisici e con il contratto in scadenza. Nella serata di ieri, Ausilio ha fatto intendere che sono ormai certi gli arrivi di Zielinski e Taremi dichiarando ai microfoni di Pressing: "Questo è il momento di gioire tutti insieme, qualcosina abbiamo già fatto e forse un po' troppo velocemente perché adesso tutti si aspettano altro. Ma un paio di cose le abbiamo già fatte". Verranno poi valutate le eventuali offerte in arrivo per giocatori di spicco come Dumfries e Thuram.

Le possibilità di formazione per il prossimo anno

Durante la prossima stagione, però, il tecnico nerazzurro potrà variare il suo 3-5-2 in base alla disponibilità dei suoi giocatori, contando su una rosa congeniale e funzionale al progetto tecnico.

Bisognerà capire poi se verrà riscattato Emil Audero dalla Sampdoria ma Yann Sommer resterà il titolare tra i pali. Pavard, Acerbi e Bastoni comporranno il trio difensivo mentre a centrocampo Dumfries, Barella ( che dovrebbe prolungare il suo contratto) Calhanoglu, Mkhitaryan, e Dimarco comporranno la linea a cinque. In attacco confermatissimi Lautaro Martinez ( anche per lui è in programma un incontro per il rinnovo del contratto in scadenza nel 2026) e Marcus Thuram che sarebbe finito nel mirino del Paris Saint Germain.

A questi undici si avrà la possibilità di far ruotare Frattesi, Bisseck, Zielinski, Arnautovic e Carlo Augusto. L'Inter del futuro potrà dunque fare affidamento su due formazioni tipo:

Inter: (3-5-2) Sommer, Pavard, Acerbi, Bastoni, Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco, Thuram, Lautaro

Inter: (3-5-2) Sommer, Bisseck, De Vrij, Carlos Augusto, Darmian, Frattesi, Asllani, Zielinski, Buchanan, Arnautovic, Taremi