Continua il tour in Europa del premier statunitense Barack Hussein Obama. Dopo la visita in Inghilterra e l'incontro con la Regina Elisabetta II, il presidente degli States è arrivato in Germania, dove è previsto un'incontro con la cancelliera Angela Merkel. Tale incontro si svolgerà ad Hannover in occasione della Fiera dell'Industria e n seguito Obama parteciperà a un vertice dei leader europei incentrato sulle tematiche della sicurezza e sulle problematiche globali. La partecipazione del presidente statunitense alla Fiera dell'Industria è stata fortemente voluta dalla Merkel, la quale già l'anno scorso gli aveva chiesto di partecipare per inaugurarla.

Pubblicità
Pubblicità

Il Ttip in agenda

Secondo quanto riportano diversi mass media e quotidiani, una delle tematiche più importanti che saranno affrontate durante l'incontro di Obama sarà quella del Ttip (Transatlantic Trade and Investment Partnership), ovvero l'accordo commerciale di libero scambio tra l'Unione Europea e gli Stati Uniti D'America, accordo che si trova tutt'ora in corso di negoziazione. Tale accordo mira ad integrare il mercato europeo con quello statunitense e si basa su una drastica riduzione dei dazi doganali e delle barriere non tariffarie in diversi settori strategici.

Le proteste degli attivisti contro il trattato

La visita di Obama è stata accolta da una manifestazione di protesta da parte degli attivisti che contestano il Ttip. Sono stati in ben 25 mila a scendere in piazza ad Hannover per esprimere il loro dissenso verso la visita di Obama e l'accordo commerciale, che a loro dire, avrebbe effetti negativi sull'economia europea, specialmente sui settori della piccola e media impresa, mentre risulterebbe favorevole per gli interessi delle multinazionali statunitensi così come in generale di alcuni grandi gruppi sovranazionali europei.

Pubblicità

Negli ultimi mesi la tematica del Ttip è diventata sempre più discussa in Germania e nel resto dell'Europa e ci sono da segnalare diverse campagne di contro-informazione e attivismo sul tema, a partire dall'organizzazione "Stop TTIP". #Barack Obama #Esteri