Durante una visita in Australia, il senatore degli Stati Uniti D'America John McCain ha dichiarato recentemente che la #russia costituisce una minaccia peggiore dello Stato Islamico.

Durante un'intervista per la televisione statale "ABC" (Australian Broadcasting Corporation), McCain ha sostenuto che la Russia di Vladimir Putin ha cercato di distruggere le stessa fondamenta della democrazia occidentale contemporanea, cercando di interferire nelle elezioni politiche statunitensi.

L'accusa di McCain: 'La Russia ha cercato di interferire nelle elezioni statunitensi e francesi'

Secondo quanto riportato da un articolo di "Aska News", il politico statunitense ha dichiarato che la Russia putiniana avrebbe cercato di interferire anche nelle elezioni francesi ed avrebbe contribuito a cambiare il risultato delle stesse elezioni degli Stati Uniti D'America.

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre il senatore repubblicano ha sostenuto di non avere nessuna prova del fatto che i russi sarebbero riusciti a realizzare i loro propositi nelle presunte interferenze, ma ha anche dichiarato che ci hanno provato e ci proveranno ancora.

In merito a ciò, McCain ha sostenuto che quella dei russi è la più grande sfida che l'Occidente deve affrontare.

La questione delle presunte interferenze della Russia negli USA e in Occidente, realtà inquietante o semplice 'allarmismo mediatico'?

Sulla questione delle presunte interferenze russe avvenute nelle elezioni statunitensi e in Francia [VIDEO] vi sono due teorie dominanti nel mondo della politica statunitense e occidentale: c'è chi sostiene che si tratti di una realtà inquietante e chi parla di mero allarmismo mediatico.

Non si può negare che negli ultimi anni il Cremlino abbia predisposto una forte e assai imponente propaganda politica e mediatica diretta alle nazioni europee e dell'Occidente in generale.

Pubblicità

C'è anche da segnalare che è alquanto noto che la stessa Russia ha in vari modi sostenuto, direttamente o indirettamente, quelle determinate formazioni politiche considerate consone agli interessi economici e geopolitici russi.

Dall'altra parte però è altrettanto veritiero sostenere che la tematica delle presunte interferenze russe viene spesso trattata dai media mainstream in modo probabilmente esagerato, così come risultano assai esagerate ed estremizzate le teorie che sostengono che la Russia di Putin potrebbe essere interessata a controllare indirettamente gli USA e l'Occidente. #Esteri #Isis