Anche la città di Livorno il 9 maggio prossimo aderirà all'ECUD (European Clena Up Day) ed alla campagna "Let's clean up Europe" lanciata dalla Commissione Europea ed in particolare dal commissario europeo dell'Ambiente Janez Potocnik e che ha tra i promotori il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. La campagna, che ha avrà luogo tra l'8 ed il 10 maggio in tutta Italia, è volta a contrastare il fenomeno del littering e l'abbandono di rifiuti.

Pubblicità
Pubblicità

L'iniziativa ha registrato un considerevole incremento nel numero di associazioni partecipanti in tutta la Penisola, le quali sono passate da 137 nel 2014 a 356 quest'anno.

Il Ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti ha salutato questa massiccia adesione dichiarando che: "il successo di let's clean up Europe ed il moltiplicarsi delle azioni che l'Italia mette in campo quest'anno, sono il segnale di come stia crescendo la coscienza ambientale e la consapevolezza che ciascuno di noi ha un ruolo ed una responsabilità nella gestione di un ciclo dei rifiuti virtuoso".

Pubblicità

Missione possibile

La città toscana ha ribattezzato l'evento "Missione possibile. Spiagge e fondali puliti" ed in occasione della giornata europea di pulizia del continente, nella mattinata di sabato 9 maggio, tra le ore 9 e le 12, sono attesi volontari che, divisi in diverse squadre, si dedicheranno non solo alla pulizia delle spiagge del litorale labronico ma rimuoveranno anche i rifiuti abbandonati sul fondale in prossimità della costa.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ambiente

La zona interessata si estende dall'Accademia Navale, sita in Viale Italia e adiacente alla chiesa di San Iacopo in Acquaviva fino alla spiaggia del Sale di Antignano, per un totale di circa 4 chilometri di costa che verranno ripuliti dalle immondizie che ne deturpano l'armonia.

I partecipanti

Il coinvolgimento attivo dei cittadini è l'obiettivo del Comune di Livorno in collaborazione con l'Aamps - azienda locale di raccolta e stoccaggio di rifiuti, la quale, vista la presenza massiccia di bambini, interverrà in questi giorni nei siti dove si svolgerà la manifestazione al fine di rimuovere oggetti pericolosi e mettere in sicurezza i luoghi - che ha aderito all'iniziativa della Commissione Europea al fine di sensibilizzare la cittadinanza relativamente al problema del rispetto ambientale.

È attesa una grande affluenza di partecipanti, essendo maggiore dello scorso anno il numero delle scuole, delle associazioni e dei circoli ambientalistici e culturali sparsi per tutta la città. Ad essi potranno unirsi anche cittadini coinvolti dai partecipanti semplicemente recandosi alla Rotonda di Ardenza, luogo eletto per la concentrazione.

Tra i partecipanti vi saranno anche circa trenta ragazzi extracomunitari ospiti del Centro servizi donne immigrate di Livorno (Cesdi), associazione formatasi a Livorno nel 1997 e diretta all'integrazione di donne provenienti da tutto il mondo attraverso il sostegno delle stesse nel relazionarsi con le istituzioni e con il governo del territorio livornese, con i servizi offerti dallo stesso e favorendone la partecipazione alle iniziative socio culturali della città.

Pubblicità

Per loro la giornata ecologista sarà anche un'occasione di integrazione e collaborazione con i cittadini di Livorno. Al termine della pulizia del litorale sono previste alcune esibizioni che vedranno altresì la presenza del popolare attore livornese Claudio Marmugi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto