Caldo africano e bombe d'acqua. Sono questi i fenomeni che stanno caratterizzando questa estate 2015, già contrassegnata dagli addetti ai lavori come 'la più calda di sempre'. Tra sabato e domenica Firenze è stata messa in ginocchio da un nubifragio, di quelli che ormai abbiamo imparato a chiamare 'bombe d'acqua', poiché in pochi minuti si verifica un quantitativo di pioggia che normalmente cadrebbe in qualche ora. Di qui allagamenti e smottamenti. Un fenomeno che si sta verificando da qualche anno e col quale, purtroppo, dovremo imparare a convivere.

E le Previsioni meteo per agosto non promettono nulla di buono. Vediamo le regioni più colpite.

I prossimi dieci giorni

A colpire l'Italia è questa volta Acheronte, un anticiclone Nordafricano, il quale si sta spostando verso Nord e Centro dell'Italia, arrivando fino ai Paesi scandinavi. Al Sud e sulle Isole, invece, saranno quelle giornate tipiche del periodo, mentre su Calabria e Puglia sono previsti in queste ore fenomeni temporaleschi, i quali potrebbero assumere i connotati delle succitate bombe d'acqua. A metà settimana il caldo torrido (previste temperature quasi fino a 40 gradi), arriveranno sulle Regioni della Pianura Padana e su quelle della Costa tirrenica. La canicola estiva sarà stabile fino al dieci di agosto, quando poi dovrebbe finalmente attenuarsi.

Come riporta il centro Meteo Epson, le zone che potrebbero essere maggiormente interessate da temporali, potrebbero essere quelle in prossimità delle catene montuose e delle aree ad esse limitrofe.

Sarà così anche l'autunno

Meteo Epson accenna anche ad un autunno particolarmente piovoso, soprattutto il mese di settembre. Si parla addirittura di fenomeni simili agli uragani tropicali.

Il Mediterraneo ha ormai assunto temperature elevate stabili, che comportano continui temporali ma anche l'apparizione di specie animali considerate "aliene" rispetto a quelle che tradizionalmente lo abitano. Per le previsioni dei prossimi mesi ci sarà tempo e modo per parlarne nelle prossime settimane.