Tra pochi giorni, il 31 ottobre 2015, la Terra sarà sfiorata da un grosso asteroide del diametro di 320 metri. La notizia sconvolgente è che la scoperta è stata fatta solo pochi giorni fa, un lasso di tempo troppo esiguo per attivare le contromisure missilistiche di cui Usa e Russia dispongono.

Armageddon imminente?

I telescopi della NASA, pochi giorni fa, hanno scoperto un oggetto delle dimensioni di 320 metri di diametro che viaggia a 35km al secondo e si dirige verso la Terra.

Secondo i calcoli degli scienziati non dovrebbe impattare sulla Terra, ma passarvici molto vicino. Transiterà a 490 mila km dal nostro pianeta, che è poco più della distanza tra la Terra e la Luna. Ogni volta che un corpo celeste si avvicina a noi si innescano fenomeni di paura di massa. La vita sul nostro pianeta non gode di ottima salute, ma l'impatto con un corpo celeste porterebbe alla distruzione certa di molti ecosistemi.

TB145

L'asteroide è stato ribattezzato TB145 e sfiorerà la Terra il 31 ottobre alle 18.18 ora italiana circa. Dotato di una buona magnitudo, lo si potrà ammirare con i comuni telescopi o, in alcune zone della Terra, anche ad occhio nudo scrutando l'orizzonte attentamente. L'asteroide non dovrebbe rappresentare un pericolo reale per il nostro pianeta, infatti, salvo una variazione improvvisa della rotta, farà solo il solletico alla Terra. 

Pericolo scampato

Il piccolissimo preavviso e le dimensioni importanti dell'asteroide, avrebbero rappresentato un reale pericolo per la Terra.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scienza Ambiente

In pochi giorni, le superpotenze nucleari (America e Russia) non sarebbero state in grado di arginare un eventuale allarme. Le attuali difese missilistiche non danno molto affidamento sulla riuscita di una tale impresa. Parliamo di sistemi molto sofisticati e in grado di colpire oggetti al di fuori dell'atmosfera ma che, effettivamente, non sono mai stati testati realmente su minacce reali. Questa riflessione ci pone in una condizione di impotenza e non ci resta che sperare che in futuro il nostro pianeta non entri mai in rotta di collisione con un meteorite o asteroide.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto