Burian nasce ad oriente dei monti Urali, in Siberia, è un vento gelido che porta con sé tempeste di neve. Le temperature si abbasseranno di circa 12 gradi nel giro di un’ora, arrivando a toccare i -15 gradi nella Pianura padana. Martedì 27 febbraio sarà il giorno più freddo dell’inverno.

Questo vento giungerà in Italia per effetto del fenomeno “stratwarming”, capace di condizionare il clima dei continenti (questa volta colpirà soprattutto quello europeo).

Lo “stratwarming si verifica quando a livello della stratosfera - il secondo strato dell’atmosfera terrestre posizionato tra i 10 e 50 km dal suolo - avviene un riscaldamento anomalo che porta ad una discesa di aria fredda.

Non succedeva dall'inverno del 2001 che le temperature arrivassero a segnare minime così basse.

Nord Italia

Le temperature che si registreranno nei prossimi giorni saranno bassissime.

I valori massimi non andranno oltre lo zero, in moltissime città resteranno al di sotto. Le minime saranno di molto inferiori allo zero con misure vicine ai -10 gradi. Torino ed Aosta saranno le città più fredde rispettivamente con minime di -13° e -15 gradi. Bologna -8°, Milano -7°. Brescia farà registrare massime di 2 gradi e minime di -8°, Trento 1°/-10°, Modena 1°/-14°.

Centro Italia

Le regioni centrali faranno registrare temperature massime di 2 gradi; mentre le minime arriveranno a toccare i -7 gradi. Roma temperature massime +5° minime -6°, Ancona -1°/-3°, Firenze +1°/ -7°, Perugia 2°/-11°, Pisa 1°/-5°, Siena 1°/-10°, Pesaro -1°/-6°.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ambiente Previsioni Meteo

Sud Italia

Il meridione sarà esente dal tracollo termico registrato nel resto d’Italia. Napoli e Catanzaro faranno misurare massime di 8°. Potenza 0 gradi. La Sicilia avrà valori più alti. Si verificheranno gelate notturne in Basilicata, Puglia e Campania. Massime e minime in altre città: Bari 5°/-2°, Reggio Calabria 8°/12°, Salerno 1°/11°, Matera 2°/-6°.

La furia gelida di Burian si estinguerà il 28 febbraio, quando i valori torneranno a “salire”, registrando in tutta Italia normali temperature invernali.

Per motivi di salute e sicurezza personale, nei giorni più freddi è consigliato evitare di passare troppo tempo all'aperto e cercare di coprirsi bene. Ricordiamo che il Gelo ha effetti negativi sul nostro corpo, ad esempio: assideramento, pelle secca, attacchi cardiaci, diffusione di virus influenzali oltre al pericolo di scivolare sul ghiaccio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto