Una coppia di lupi con i loro cuccioli è stata recentemente filmata nella regione Friuli Venezia Giulia, grazie ad una fototrappola che era lì per prelevare campioni biologici di gatti selvatici. Intanto nella stessa zona si registra anche la presenza dello sciacallo dorato e, in un punto poco distante, pure di un'altra coppia di lupi.

Il lupo nella fototrappola per gatti

Da una verifica delle fototrappole, che periodicamente viene effettuata dagli operatori dell'università di Udine, si è potuta osservare una cucciolata di 6 lupi nella regione del Friuli Venezia Giulia.

Un evento, che nella regione, si presume sia il primo da novant'anni a questa parte, come ha sostenuto anche Stefano Filacorda, l'incaricato a coordinare i progetti di ricerca per la sauna selvatica all'Università di Udine: "Si tratta probabilmente dei primi lupachiotti nati in Friuli Venezia Giulia da oltre 90 anni". Sia nella regione, che nel nord est, la presenza del lupo manca dall'inizio del Novecento: risale al 1931 l'abbattimento dell'ultimo lupo nel nord est.

più precisamente, nella zona del Comelico. Occasionalmente ricomparve nel Carso triestino, grazie all'insediamento di qualche lupo sloveno.

La coppia di lupi che ha dato vita alla cucciolata in questione era stata registrata come gravitante nella zona dei Magredi Pordenonesi. Le immagini, estratte grazie a Andrea Vendarmin - che è membro dell'associazione Villaggio degli orsi, nonché responsabile del gruppo Wildlife, all'università di Udine - mostrano i lupacchiotti giocosi, presso un punto di monitoraggio, che inizialmente doveva servire a raccogliere campioni biologici di gatti selvatici.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ambiente

Nello stesso punto era apparsa una femmina di lupo gravida, già lo scorso 19 Maggio. I "neo genitori" - riferisce Vendarmin - provengono uno da un branco della lessina (la femmina) e uno dalla provincia di Treviso, da dove era stato segnalato dalla popolazione nel 2015/2016. Ovviamente, solo attraverso le analisi genetiche si potrà accertare la provenienza originaria degli animali.

La regione che preserva lupi e sciacalli

Altre indagini hanno rilevato la presenza di un'altra coppia di lupi nella zona della pianura pordenonese e nelle Alpi carniche, una presenza, che deve però ancora essere confermata.

Filacorda afferma che un lupo solitario era già stato individuato nel 2016, in zona Magredi, ma si è dovuto aspettare il 2017, per rilevare la presenza di una coppia stabile.Nella stessa zona è stato avvistato lo sciacallo dorato, un animale che viene seguito anche dal museo di Udine. Le attività di ricerca sono condotte dall'università di Udine, che collabora con la regione Friuli Venezia Giulia, il corpo forestale regionale e l'associazione Villaggio degli orsi.

Grazie al progetto WolfAlps, la regione Friuli Venezia Giulia svolge le funzioni di coordinamento e monitoraggio. La regione, inoltre, si preoccupa di rimborsare i danni causati dai grandi carnivori, al fine di preservarli e farli coesistere con l'uomo e le sue attività.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto