L'Italia nelle prossime settimane farà i conti con la prima ondata di caldo dell'estate. A confermarlo sono i modelli matematici elaborati dai centri meteo in queste ultime ore, i quali mostrano l'anticiclone ben disteso dall'Atlantico fino al bacino del Mediterraneo. L'alta pressione sta già facendo aumentare le temperature in tutta la Penisola, specie al Centro e al Sud. Dal prossimo weekend l'alta pressione si stabilirà in maniera pressoché permanente sull'Italia, portando bel tempo e temperature sopra la media. Secondo quanto riferisce il sito ilMeteo.it, i valori si aggireranno intorno ai 38 gradi.

Il tempo nella giornata di venerdì 26 giugno

Le temperature cominceranno ad aumentare lievemente già da domani, quando in Puglia e Sardegna sono previsti picchi compresi tra i 32 e i 34 gradi. La situazione rimarrà invece variabile al Nord e sull'arco alpino, dove potrebbe esserci qualche pioggia o temporale. Si tratterà comunque di fenomeni che andranno a scemare nel corso della serata. In poche ore il tempo dovrebbe migliorare quindi anche nelle regioni settentrionali. Sul resto dell'Italia il cielo rimarrà per lo più sereno o al massimo poco nuvoloso. Non è escluso che in alcune zone possano crearsi nubi cumuliformi, specialmente lungo il tratto dell'Appennino. Anche qui ci potranno essere fenomeni a carattere temporalesco che si esauriranno sempre nel corso della giornata.

Tra sabato e domenica valori oltre la media del periodo

Come già detto in apertura la vera svolta meteorologica arriverà nei giorni tra sabato e domenica. La situazione rimarrà pressoché invariata al Nord, dove saranno ancora possibili dei fenomeni temporaleschi a carattere sparso. Sul resto dell'Italia continuerà invece a splendere il sole, mentre nelle zone centrali e sull'Appennino ci potrà essere il passaggio di formazioni nuvolose comunque innocue rispetto a quelle della giornata di venerdì.

Nelle aree interne della Puglia, Sicilia e sulla Romagna le temperature potranno addirittura superare i 35 gradi, portando i valori oltre la media del periodo. Dopo una fase instabile in questa prima parte di giugno il caldo e le belle giornate dovrebbero quindi farla da padrone.

Anche l'inizio del prossimo mese di luglio si prevede piuttosto caldo, anche se, come riferisce il sito de il Meteo, durante la stagione estiva saranno possibili anche fenomeni meteorologici estremi, come grandinate e tornado.

In questa prima fase di caldo tra le città più roventi ci saranno Foggia, Bologna e Ferrara. Lungo le coste ci sarà qualche grado in meno, questo perché sul mare spirerà una leggera brezza che renderà più gradevole la temperatura.

Segui la pagina Previsioni Meteo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!