La crisi economica che per diversi anni ha martoriato il nostro paese, ha portato con se una serie di conseguenze, questo si sa. "Risparmiare" è diventata la parola d'ordine di quasi tutte le famiglie italiane, che hanno cercato di tagliare le spese riciclando e riutilizzando quello che avevano in casa; chi aveva qualche risparmio da parte invece, ha cercato di tenerselo ben stretto o, come sta dimostrando il recente interesse per il mercato immobiliare greco, lo ha investito nella maniera "più classica e sicura": acquistando una casa.

Non sempre quest'ultima si è dimostrata una scelta saggia, in quanto, vista la crescente difficoltà delle famiglie ad arrivare a fine mese, si è vista anche la nascita della figura più temuta da tutti i proprietari di casa: l'inquilino moroso.

L'inquilino moroso e i numeri degli sfratti per morosità in Italia

Costituito principalmente da un nucleo familiare numeroso, che generalmente può contare su una o due, ma esigue entrate finanziare, l'inquilino moroso ha comportato una serie di grandi problemi a chi decide o ha deciso di affittare il proprio immobile, creando così anche un forte dislivello in questo settore del mercato: molti proprietari infatti, hanno preferito tenere sfitta la propria casa o appartamento, piuttosto che rischiare d'incorrere in problemi di "mancato pagamento".

Stando ai dati diffusi dal Ministero dell'interno, dall'anno 2007 al più recente 2014, gli sfratti per morosità sarebbero aumentati addirittura del +103%, passando nettamente dai 33.959 registrati nel 2007 ai 69.015 dello scorso anno.

Le assicurazioni contro l'inquilino moroso, cosa sono e quali sono i vantaggi

Questi i numeri che hanno spinto la corsa ai ripari con l'istituzione di una serie di nuove tutele a favore del proprietario di casa, che affitta il proprio immobile: prima tra tutte le polizze assicurative. Pensate apposta per evitare al locatore problemi di morosità e consecutivi ed estenuanti iter burocratici e giudiziari, che spesso non portano a nulla, le polizze assicurative che proteggono il proprietario di casa da un'eventuale affittuario moroso forniscono:

  • Garanzia sulla cauzione: le assicurazioni fungono da garanti per il deposito cauzionale;
  • Il rimborso totale dell'affitto non percepito, fino ad un massimo di dodici mensilità non versate;
  • Tutele accessorie: l'assistenza legale in caso di necessità.

Tali polizze garantiscono un premio che può variare dall'1,4% fino ad arrivare al 2,5% del canone annuo.

Ma i proprietari di casa non sono gli unici a poter guadagnare da questa particolare iniziativa: tutti gli inquilini che accettano di stipulare una polizza contro la probabile morosità, hanno infatti diritto ad uno sconto sull'affitto.

Segui la nostra pagina Facebook!