Il Milan per Ljajic fa su serio. Le voci di un possibile rinnovo del serbo con la Fiorentina hanno accelerato la trattativa e adesso i rossoneri sono finalmente usciti allo scoperto presentando un'offerta ufficiale. Anzi due, visto che la prima è stata respinta. Va ricordato che Ljajic è in scadenza di contratto e quindi, se non dovesse rinnovare e non dovesse partire ora, nella prossima estate andrebbe via gratis.

L'offerta che è arrivata nella sede dei viola prima che il Milan partisse per gli Stati Uniti è stata di 8 milioni di euro.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

La risposta che i rossoneri hanno ricevuto una volta atterrati a New York è stata che a 12 si può fare. E così la controproposta è stata 8 milioni più bonus. Non è possibile quantificare l'entità dei bonus, crediamo difficile possano arrivare a 4 milioni, ma almeno a 2 sì.

Prima di decidere se accettare o meno l'offerta, i viola vogliono fare l'ultimo tentativo per far rinnovare il contratto all'attaccante su cui Montella punta molto. Già c'è stato un incontro con Della Valle, ma nelle prossime ore l'agente del calciatore ed i dirigenti della Fiorentina si incontreranno per un colloquio definitivo: dentro o fuori. Ljajic non chiude la porta ai viola, ma dipende da quanto gli offrono. In ogni caso entro una settimana dovremmo sapere se giocherà ancora a Firenze o andrà a Milano.

Nel frattempo il Milan lavora su più fronti. Uno è quello intramontabile di Honda. Galliani ha posto una scadenza definitiva: 19 agosto. Se entro quella data non si sarà trovato un accordo col CSKA Mosca, mollerà la presa e lo ingaggerà a gennaio gratuitamente, forte della volontà del calciatore che non vuole andare in nessun'altra squadra.

I migliori video del giorno

La data non è scelta a caso perché il 20 dovrà presentare la lista Uefa per la Champions League.

Si studiano anche alcune operazioni in uscita. Dovesse arrivare Ljajic, partirebbe Niang, ma solo in prestito, molto probabilmente al Genoa. Probabile ceduto sarà anche Amelia seguito dal Torino che deve sostituire Gillet che deve scontare una squalifica molto pesante.