Oggi 29 agosto alle ore 15.00 si è tenuta presso il centro sportivo Angelo Moratti la presentazione degli ultimi acquisti dell'Inter, ovvero i difensori Wallace e Rolando ed il centrocampista ex Bologna Saphir Taider. L'evento è iniziato con la presentazione delle maglie dei tre giocatori che sono state fotografate dalla stampa: per il francese Taider il numero 21, per il capoverdiano Rolando il 35 e per il brasiliano Wallace il 18.

Successivamente i neoacquisti si sono spostati nella sala conferenze per rispondere alle domande dei giornalisti e per parlare del loro arrivo nella società neroazzurra.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Rolando: "Sono contento di esser stato chiamato di nuovo da Mazzarri e spero di far bene in questa grande società. Lui ha molto fiducia in me e a Napoli mi faceva giocare titolare quando ero molto in forma e credo che farà lo stesso qui a Milano.

Per lo scudetto dobbiamo lavorare molto e poi vediamo dove possiamo arrivare. Lavoriamo con Mazzarri da 50 giorni e qualcosa già l'abbiamo imparata ma c'è ancora molta strada da fare. Ho deciso di venire qui perchè me lo hanno consigliato anche i miei ex compagni del Porto, Pereira e Guarin, mi hanno riferito che era una grande società e così mi hanno convinto maggiormente ad accettare l'offerta dell'Inter". 

Taider: "L'Inter è una grandissima società e lavoriamo ogni giorno tanto per dare il meglio nelle partite. Voglio dare il massimo e penso che possiamo fare bene in campionato. Per la posizione che sceglierà per me Mazzarri non ci sono problemi, perché posso giocare in qualsiasi zona del centrocampo e l'obiettivo è quello di lavorare tutti insieme. Non so se l'Inter quest'anno può far paura a qualche club ma l'unica cosa certa è che dobbiamo scendere ogni volta in campo per vincere.

I migliori video del giorno

Ho sempre desiderato di giocare in una grande squadra come l'Inter e quando quest'estate mi è arrivata l'offerta di Moratti ho accettato tranquillamente perché era il mio sogno".

Wallace: "Inter e Chelsea sono due club molto diversi e cercherò di allenarmi e giocare nel miglior modo possibile. Spero che la società faccia un grande campionato e di contribuire ad una grande annata, sperando anche nello scudetto. Gli altri club devono aver paura di noi perché abbiamo molta voglia di vincere. Mi hanno paragonato a Maicon e Marcelo ma io sono semplicemente Wallace e voglio solo conquistarmi un posto da titolare in questa squadra, senza fare paragoni ad altri giocatori. Mazzarri punta nel suo gioco molto sui laterali e questo è positivo per me, visto che occupo proprio quelle zone del campo, spero di far bene. I miei punti forti sono l'attacco, fare cross ma devo migliorare nella marcatura e mi sto allenando proprio in questo per migliorare i miei punti deboli".