Buona prova del nuovo Napoli di Benitez contro un Bologna che nulla ha potuto contro lo strapotere azzurro: inizia quindi nel migliore dei modi, il nuovo ciclo dei partenopei, dopo quattro anni sotto l'egida di Walter Mazzarri. Questo Napoli sembra addirittura più conscio della propria forza rispetto ad un recente passato, in una squadra dove tutti sono ora capaci di segnare e non ci si affida più a un solo giocatore, come in passato poteva essere Cavani. Buona la prova di Higuain, che però deve ancora trovare confidenza con la rete.

Mattatore della gara è stato Marek Hamsik, autore di una sontuosa doppietta, che ieri ha avuto l'onore e l'onere d' indossare anche la fascia di capitano dato che Paolo Cannavaro era seduto in panchina per scelta tecnica dell'allenatore.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Un primo tempo dove gli azzurri hanno sciorinato un gioco fatto di un pressing continuo e azioni offensive a iosa. Buona anche la prova di Camillo Zuniga,come quella di Callejon, autore della prima rete del Napoli, sempre su tiro del maestoso Hamsik.

Anche nella ripresa gli azzurri hanno giocato molto bene, impensierendo continuamente la retroguardia bolognese.

Napoli quindi come vera anti-Juventus? Presto per dirlo, ma se sono rose fioriranno.

Il tecnico del Napoli, Rafa Benitez ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Premium Calcio al termine di Napoli-Bologna (3-0), esordio in Serie A 2013-2014. Ecco quanto evidenziato: "Sono soddisfatto perchè abbiamo lavorato bene, mi aspettavo una buona partita e l'abbiamo fatta. Abbiamo segnato tre gol e ne possiamo fare altri ma l'importante è vincere. Higuain e Hamsik? Il Pipita è un campione ed uscirà ma sappiamo che Hamsik è un campione e lo ha subito dimostrato con la doppietta e, soprattutto, con il gioco. Io il miglior acquisto? De Laurentiis è un amico (scherza mostrando umiltà, ndr).

I migliori video del giorno

Se possiamo competere con la Juve? E' una squadra forte con un grande allenatore, ho visto ieri la loro partita; penso che possiamo avvicinarci ai bianconeri, ma dobbiamo lavorare moltissimo: ne parliamo tra almeno due o tre mesi. Sono contentissimo comunque di come i ragazzi stanno seguendo le mie indicazioni: stanno giocando la palla senza buttarla mai, ma dobbiamo ancora crescere e lavorare sodo, imparare sempre di più a giocare con qualità ed intensità per gestire al meglio il possesso palla, sfruttando bene gli esterni. Scaramanzia come quella dei napoletani? Per oggi va tutto bene anche senza amuleti... poi vedremo", ha concluso sorridente Benitez.

Ecco di seguito il tabellino della gara Napoli-Bologna:

Napoli (4-2-3-1): Reina; Maggio, Britos, Albiol, Zuniga; Inler, Behrami; Pandev (66' Insigne), Hamsik (71' Mertens), Callejon; Higuain (83' Radosevic). A disp.: Rafael, Colombo, Fernandez, Cannavaro, Mesto, Novothny, Uvini. All.: Benitez

Bologna (4-2-3-1): Curci; Garics, Antonsson, Natali, Cech (73' Crespo), Krhin (79' Perez), Della Rocca; Kone, Diamanti, Christodoulopoulos (46' Moscardelli); Bianchi.

A disp.: Stojanovic, Agliardi, Radakovic, Pazienza, Laxalt, Acquafresca, Abero, Ferrari, Gimenez. All.: Pioli

Arbitro: De Marco

Marcatori: 32' Callejon, 45'(+2) Hamsik, 63' Hamsik

Ammoniti: Khrin, Kone (B), Maggio (N)