La Nazionale italiana di calcio, ben guidata in panca dal CT Cesare Prandelli, è decisamente su di giri dopo il sofferto ma fondamentale successo ottenuto contro i bulgari in gara valida per la qualificazione ai Mondiali di Brasile 2014 ed anche il test d'allenamento di ieri ha confermato un buono stato di forma coronato dalla visita del Ministro per l'integrazione Cecile Kyenge.

Ricordiamo che l'Italia ha battuto la Bulgaria con una rete di Alberto Gilardino al minuto 38 nella partita giocata sul terreno del Barbera di Palermo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter





La signora Kyenge, spesso al centro di vibranti polemiche negli ultimi mesi per tutta una serie di motivi, stamattina ha voluto incontrare Prandelli e i suoi ragazzi per testimoniare la sua vicinanza al mondo dello sport italiano in un momento in cui il tema del razzismo tiene banco in ambito sociale.

Nel ringraziare la Federcalcio per lo sforzo profuso per sensibilizzare la pubblica opinione su questo delicato tema, il ministro ha esortato un ulteriore impegno da parte delle altre istituzioni, in modo da far capire ai giovani che la diversità è una ricchezza e non certo un problema. Il messaggio è quindi chiaro e condiviso: No racism!

Come certamente saprete, l'Italia sta preparando la sfida contro la Repubblica Ceca che sarà giocata martedì prossimo, 10 settembre 2013. Sfida che dovrebbe dare all'Italia il via libera definitivo per il Campionato del mondo che sarà disputato in terra brasiliana nel 2014. La visita della Kyenge è stata molto apprezzata da tutto lo staff della La Nazionale italiana di calcio.